Buon cibo...

I prodotti agroalimentari del territorio a domicilio nei ponti di primavera, il settore agricolo prosegue la mobilitazione

Prodotti freschi e genuini per chi vuole cimentarsi nella preparazione dei piatti della tradizione

ortaggi

Liguria. A livello ligure e provinciale prosegue la mobilitazione del settore agricolo per sostenere le produzioni ed eccellenze agroalimentari del territorio, con riferimento alle campagne e iniziative di consegne a domicilio, direttamente nelle case dei consumatori. Questo anche nei ponti primaverili del 25 aprile e del 1 maggio, in piena emergenza coronavirus e con le misure restrittive ancora in vigore.

La CIA prosegue con https://iprodottidalcampoallatavola.cia.it/: “Azzerare le distanze tra il campo e la tavola per consentire a tutti, anche in questo momento di grande emergenza per il Paese, di acquistare e consumare i prodotti genuini della terra. È con questo spirito che le donne, i giovani e tutte le aziende agricole associate a Cia-Agricoltori Italiani stanno consentendo, soprattutto ad anziani e soggetti a rischio, di non privarsi dei prodotti tipici del territorio, frutto del lavoro incessante degli agricoltori italiani”.

“Nel pieno rispetto delle regole dettate dai decreti governativi, pubblichiamo l’elenco delle aziende disponibili ad effettuare la vendita con consegna a domicilio non solo dei prodotti freschi, ma anche piatti pronti preparati dagli Agrichef delle aziende agrituristiche, fiori recisi ed in vaso, piantine aromatiche e piante ornamentali per abbellire e colorare le case ed i balconi in questo inizio di primavera anomalo a causa dell’emergenza coronavirus”.

Menù delle feste ed ingredienti freschi e genuini per chi vuole cimentarsi nella preparazione dei piatti della tradizione: con oltre 150 imprese di Coldiretti-Campagna Amica e un numero sempre crescente di cuochi contadini che hanno aderito, i prodotti e i piatti del territorio continuano ad arrivare direttamente nelle case dei liguri grazie alla Spesa Amica, iniziativa che farà passare all’insegna del buon cibo, e quindi del buon umore, anche le prossime giornate di festa che, quest’anno, saranno trascorse giustamente in casa, per evitare il diffondersi del contagio Covid-19.

È quanto afferma Coldiretti Liguria, nel sottolineare che, anche se siamo tutti costretti a casa, non sarà necessario rinunciare al gusto e ai prodotti di qualità, dal momento che le eccellenze di mare e di terra, raggiungeranno le famiglie liguri anche in occasione dei ponti primaverili del 25 aprile e 1 maggio.

“Nonostante le grandi difficoltà patite dai settori agricoli ed ittico liguri, nonché dal settore agrituristico, che ha sempre visto la partenza della stagione proprio con i ponti di primavera, – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato Confederale Bruno Rivarossa – un numero crescente di nostre imprese sta mostrando tutto il proprio spirito imprenditoriale nell’adattarsi e reinventarsi costantemente per far fronte alle difficoltà”.

“Il servizio di consegna a domicilio ha permesso di garantire, da inizio emergenza ad oggi, il fabbisogno alimentare settimanale con prodotti locali, venendo incontro anche a chi ha maggiore difficoltà ad uscire, in un’ottica di sostegno alla cittadinanza che arriva direttamente dalla campagna e dal mare, perché, nonostante tutto, la natura non si ferma e il lavoro degli imprenditori continua a fornire le nostre grandi eccellenze. Ma oltre ai prodotti locali, grazie ai cuochi contadini, pasti con ricette tipiche saranno consegnate direttamente nelle case dei liguri con l’obiettivo di garantire a tutti, restando a casa, un viaggio nel gusto e nella tradizione con prodotti freschi e di qualità, nell’ambito della campagna #MangiaItaliano a difesa del territorio, dell’economia e del lavoro”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.