IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gli archivi diocesani ai tempi del coronavirus: il lavoro dello schedatore Simone Bergallo sui tesori di Olle

Continua il viaggio nei “meandri” dell'archivio diocesano di Albenga-Imperia

Albenga. Continua “Archivi ai tempi del coronavirus”, il viaggio nei “meandri” dell’archivio diocesano di Albenga-Imperia.

Ogni settimana la direttrice, dottoressa Alma Oleari, presenta e racconta il lavoro dei propri collaboratori: “I sassi non si accorgono della bellezza delle montagne – spiega – Noi invece abbiamo questa capacità, questo dono di renderci conto di quello che accade davanti ai nostri occhi, di quello che il mistero fa, per noi e per i nostri amici ed ecco perché ci tengo a presentare il lavoro dei miei collaboratori”.

Quest’oggi lo schedatore Simone Bergallo racconta il suo lavoro, che si concentra in particolare sui tesori architettonici della frazione finalese di olle.

In questi giorni di quarantena mi sto dedicando, non solo allo studio di parrocchie della diocesi per le quali mi sono stati chiesti dei contributi, anche al fondo archivistico della Chiesa di San Giovanni Battista Decollato in Olle, Finale Ligure.
L’interesse per lo studio di Olle è nato a seguito della mia tesi di laurea in Conservazione dei Beni Culturali discussa nel 2015; l’argomento della tesi, era lo studio della storia della Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Gorra. Venne poi pubblicata col titolo “La Parrocchia di San Bartolomeo Apostolo in Gora, Tesoro scrigno di Tesori”. Olle, era una cappellania di Gorra e non mi interessava, per la tesi, approfondirne la storia anche se ne feci una breve introduzione. Poi, è finalmente arrivato il momento per approfondire la storia di questa piccola chiesa che ha origini antiche (seicentesche) ma l’erezione a parrocchia è recente, riconosciuta nel 1927 con decreto canonico e civilmente nel 1953. Mi interesso a questo fondo archivistico per ricostruire la storia di questo edificio, dei suoi arredi e delle curiosità; anche perché è sita nel territorio in cui sono nato ed in cui vivo ed è quindi legata anche a ricordi personali. Fortunatamente, almeno per me, sono stati rinvenuti dei registri che ancora non erano stati consegnati all’archivio e così posso studiarli ed esaminarli in profondità comodamente in casa mia. La piccola chiesa di Olle è in attesa dei restauri dell’interno, con la fine di questo periodo di isolamento si potranno iniziare i lavori e pertanto il mio studio archivistico sulle fonti potrà essere di immenso aiuto per i restauri ed anche per me.
Spero di poter organizzare quanto prima la presentazione del restauro della chiesa e di una nuova pubblicazione sulla storia della Parrocchia di Olle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.