Lettera al direttore

Decisione

Finale Ligure, il consigliere Marinella Geremia: “No ad orazione pasquale senza i cittadini”

Dopo la presa di posizione del gruppo "Le Persone al Centro", l'intervento dell'esponente di minoranza

marinella geremia

Finale Ligure. Ho ricevuto come consigliere comunale, l’invito a partecipare ad una preghiera pasquale domenica nella Basilica di San Giovanni alla presenza del Consiglio Comunale e delle Forze dell’ordine.

Ringrazio l’amministrazione ma non saró presente perché non mi sento di partecipare ad una orazione pasquale senza i miei concittadini.Il fatto che essere un politico mi dia questa possibilità,non mi sembra giusto verso quei fedeli che vorrebbero col cuore sentire la messa a Pasqua nella propria Parrocchia e non possono farlo.

La Lega tra l’altro,a livello nazionale aveva proposto ma senza successo di aprire le Chiese il giorno di Pasqua, rispettando naturalmente le norme di sicurezza con ingressi contingentati proprio per permettere ai fedeli di alleviare nella Casa di Dio le sofferenze di questo periodo e di ricevere dal parroco un messaggio di speranza.

Un suggerimento del mio gruppo è quello di chiedere al Parroco di celebrare la messa a cui solo il Sindaco potrebbe partecipare in rappresentanza della popolazione facendo una diretta Facebook (e/o altri canali che si ritengano opportuni)per permettere a tutti i fedeli finalesi di seguire la Santa Messa Pasquale nella propria città.

leggi anche
Wheels for Ladies a Finale Ligure: Focus sul secondo giorno - sabato 30 marzo
Sguardo al futuro
Finale Ligure, pronto il piano integrato di promozione turistica del territorio

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.