IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da Milano al mare senza motivo, 80enne e fidanzata sanzionati a Borgio Verezzi. Il sindaco: “Si crea allarme sociale”

Per puro egoismo, in barba ai divieti, volevano trascorrere la Pasqua nella località del ponente savonese

Borgio Verezzi. Da Milano al mare senza alcun motivo, per questo un anziano e la fidanzata al seguito sono stati sanzionati dalla polizia locale a Borgio Verezzi.

E’ successo ieri pomeriggio. L’over 80, incurante dei divieti e delle misure di restrizione e movimento, si è diretto dal capoluogo lombardo fino alla località del ponente savonese. Ovviamente il loro arrivo è stato notato con relativa segnalazione alla polizia municipale, che ha verificato la loro presenza facendo scattare la sanzione prevista.

Sull’episodio è intervenuto il sindaco di Borgio Verezzi Renato Dacquino, che ha voluto stigamatizzare il caso: “Incoscienti multati? Non proprio… Ci sono effetti collaterali causati dalla loro superficialità, pensiamoci: prima di tutto il possibile rischio contagi per uno stupido egoismo. Possibile non rendersene conto? Poi l’aver creato allarme sociale tra vicini in giorni stressanti per tutti, anche perchè queste settimane sono state affrontate con serietà da tutta la comunità locale e queste furbate danno molto fastidio”.

“Da non trascurare, inoltre, il danno di immagine causato a tutte le persone responsabili e serie che restano a casa. Si generano stupidi scontri tra locali e foresti che non hanno senso, anzi, tutti i turisti che arrivano nella nostra realtà sono sempre i benvenuti e devono poter trovare un ambiente sicuro. Li aspettiamo appena possibile; felici di incontrarli e di poter offrire un paese pronto e accogliente” aggiunge ancora il primo cittadino di Borgio Verezzi.

“Il buon esempio è importante, le persone adulte sono doppiamente responsabili”.

“C’é poi da aggiungere la totale mancanza di rispetto (per le regole, le autorità e le forze dell’ordine) che non merita molti commenti, ma solo due parole: vergognoso comportamento!”.

“Per questo la multa ai trasgressori di sicuro non copre assolutamente i danni fatti. È evidente. Da questa esperienza negativa ognuno può apprendere molto…” conclude il sindaco Dacquino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.