IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, test alla Opera Pia Siccardi Berninzoni di Spotorno: positivi 7 ospiti su 59 e nessun operatore

I 7 anziani sono tutti asintomatici, per precauzione sono stati subito isolati in un piano distaccato

Più informazioni su

Spotorno. Nessun positivo tra gli operatori, soltanto 7 sospetti (ma tutti asintomatici) tra i 59 ospiti. E’ l’esito dei test sierologici sul Coronavirus nella Opera Pia Siccardi Berninzoni di Spotorno.

“A seguito della relazione della Direzione Sanitaria di Opera Pia la cui responsabile è la Dott.ssa Veruska Schoepf (pneumologa) della Società che gestisce la RP Sereni Orizzonti, possiamo confermare che al momento attuale nessun ospite od operatore della Residenza Protetta Maria Siccardi di Spotorno ha manifestato sintomi riconducibili al contagio da Coronavirus – scrive la struttura in una nota – Tuttavia, per un numero limitato di ospiti, sono stati prudenzialmente disposti ulteriori accertamenti oltre all’isolamento ad un piano della struttura, specificatamene destinato ed attrezzato”.

La casa di riposo, spiegano, “ha tempestivamente adottato un rigoroso protocollo per la gestione dell’emergenza, iniziato già dal 25 febbraio con la sospensione delle visite, l’informativa ad ospiti e dipendenti, la fornitura dei DPI, la sanificazione quotidiana e in ultimo dello screening di ospiti e collaboratori. Tutti gli ospiti sono sottoposti ad uno screening quotidiano ed ad oggi non presentano sintomatologie riferibili al COVID-19”.

“A scopo epidemiologico – proseguono – abbiamo effettuato uno screening sierologico su tutti gli ospiti e collaboratori con 98 prelievi i cui risultati del 14 aprile evidenziano che tutti i 39 collaboratori sono negativi alla ricerca delle immunoglobuline. Questo è un dato particolarmente tranquillizzante visto che il principale veicolo di diffusione in altre strutture è stato proprio quello degli arrivi dall’esterno (visitatori, nuovi ospiti, operatori). Dei 59 ospiti 52 sono negativi, mentre 7 risultano positivi alle immunoglobuline. Come risaputo questo dato può essere dovuto anche alla reazione ad altri agenti patogeni e necessita di ulteriori approfondimenti (ne parliamo qui, ndr). Da notare che nessuno dei 7 ospiti mostra alcun sintomo ma in via precauzionale si è provveduto all’immediato isolamento dei 7 ospiti in un’apposita area in un piano distaccato avviando gli opportuni approfondimenti”.

“Nell’ultimo mese e mezzo abbiamo avuto un unico decesso per cause non riconducibili al COVID-19 – concludono – Il rispetto puntuale e rigoroso dei protocolli ha consentito di preservare, fino ad oggi, l’incolumità del personale e degli ospiti; confidiamo che l’impegno e la professionalità di operatori e religiose ci consentano di mantenere la situazione sotto controllo anche nei giorni a seguire”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.