IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, per Tpl una perdita di oltre 2 mln di euro: ad aprile crollo dei biglietti del 95%

Il presidente Simona Sacone: "Conti in grave sofferenza e sarà lunga prima di riprendersi"

Savona. Una una perdita di oltre 2 mln di euro dal 24 febbraio, ad aprile crollo dei biglietti del 95%. Questi i dati resi noti da Tpl Linea sul trasporto pubblico locale nel savonese, travolta dall’emergenza coronavirus e dalle misure restrittive in vigore per contrastare la diffusione dei contagi.

I dati dall’analisi del bilancio e le previsioni dal 24 febbraio 2020 al 31 maggio 2020 portano ad avere una riduzione per la vendita di biglietti da inizio emergenza e fino a fine marzo 2020 di € 640.000; una riduzione per vendita biglietti ad aprile 2020 (stima -95%) di € 600.000; la riduzione vendita biglietti per il mese di maggio 2020 (stima -95%) per € 600.000; la chiusura delle scuole ha determinato il blocco del trasporto di alunni e studenti, con un mancato introito di € 220.000; fermo anche il fatturato per noleggi con un mancato introito di € 130.000.

Il totale delle perdite ammonta quindi a circa 2.190.000 euro.

nuovi bus Tpl

“Il trasporto pubblico locale sta attraversando un periodo di profonda crisi economia – afferma il presidente di Tpl Linea Simona Sacone -. Le manovre messe in atto per contenere il diffondersi del coronavirus con la drastica diminuzione avvenuta del numero dei passeggeri portano i conti di Tpl-Linea in sofferenza”.

“La situazione, per assurdo potrebbe peggiorare nei prossimi mesi perché quando verrà riattivato il servizio in tutta la provincia con il numero di corse normali è facilmente prevedibile che gli utenti saranno ancora molto pochi quindi a costi maggiori non corrisponderanno le entrate che a bilancio in precedenza l’azienda fatturava”.

“A fronte delle forti perdite l’azienda ha cercato di limitare i danni riuscendo ad avere un recupero da minori costi di servizio per € 300.000; recupero minori costi personale (utilizzo Fondo Solidarietà, utilizzo ferie e altri recuperi) di € 600.000” aggiunge.

“Alcune perdite sono stimate dai dati attuali, potrebbero anche peggiorare. I dati sono per il periodo fino a fine maggio, le perdite sui ricavi da bigliettazione si protrarranno anche dopo, ipotizzando una perdita della metà dell’utenza fino a fine anno, le minori entrate sarebbero altri 2,5 – 3 milioni di euro”.

“Il recupero rimane fino a quando il servizio è ridotto, nel momento in cui si tornerà a regime con il servizio, non si ipotizzano più recuperi” conclude il presidente di Tpl Linea.

E intanto oggi video-incontro con Rsu e sindacati sulla situazione legata all’emergenza: oltre a tutte le procedure di sanificazione previste, sono in arrivo per martedì 500 mascherine per il personale in servizio ordinate da Tpl Linea, altre 1.000 arriveranno entro il 20 aprile dalla Regione tramite la Protezione Civile, infine altre 1.500 sono state ordinate dell’azienda di trasporto savonese per far fronte alle esigenze di sicurezza sanitaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.