IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, la proposta di Vaccarezza e Ardenti: “Premio economico per tutti gli operatori sanitari”

La richiesta verrà formalizzata in un ordine del giorno che sarà presentato dai due consiglieri nella seduta del consiglio regionale in programma domani

Più informazioni su

Regione. Nella seduta del Consiglio Regionale di domani, martedi 7 Aprile, i consiglieri regionali Angelo Vaccarezza (Cambiamo) e Paolo Ardenti (Lega Nord) presenteranno un ordine del giorno, affinché a tutti gli operatori del sistema sanitario regionale venga corrisposto un premio economico “per l’immane sforzo impiegato in queste settimane nella lotta al Covid19”.

“Oltre ai ringraziamenti e alla stima nei confronti di quelli che chiamiamo ‘Angeli in Corsia’ – hanno dichiarato Vaccarezza e Ardenti – abbiamo ritenuto giusto richiedere che sia data una gratificazione concreta, per testimoniare la gratitudine della Liguria intera a tutti gli operatori sanitari, per il loro sforzo eccezionale in questo difficile periodo di emergenza da Coronavirus e per aver affrontato il rischio biologico cui sono e sono stati sottoposti nell’esercizio delle loro funzioni. Medici, infermieri, operatori socio sanitari che da giorni hanno sacrificato tempo lavorando senza sosta, con serietà, abnegazione ma anche dimostrando grande sensibilità verso i malati”.

“Siamo fieri del loro operato, e speriamo che i colleghi dell’assemblea vorranno aggiungere la loro firma su un documento che è un atto doveroso nei confronti di uomini e donne che da settimane non si dedicano ad altro” concludono i due consiglieri regionali.

A sostenere l’iniziativa del riconoscimento economico destinata a tutti gli operatori sanitari impegnati nell’emergenza, inoltre, c’è anche Andrea Costa, presidente di Liguria Popolare: “In questa situazione di emergenza che ormai dura da parecchie di settimane non si fa altro che ringraziare i medici, gli infermieri e tutto il personale sanitario che lavora negli ospedali – dichiara Costa – ma a mio avviso le parole lasciano il tempo che trova. A coloro che stanno lottando per la salvezza di vita umane occorre garantire non solo di lavorare in sicurezza ma anche un riconoscimento concreto e reale, ovvero un compenso straordinario. Questa guerra che stiamo combattendo con un nemico invisibile ma letale, ha messo a dura prova tutto il sistema sanitario nazionale e le Regioni sono impegnate al massimo in questa lotta. Il Governo nelle more del decreto Cura Italia deve mettere a disposizione somme aggiuntive per lo sforzo straordinario a cui il personale sanitario è sottoposto”.

“Ho letto la notizia dell’ordine del giorno dei colleghi Vaccarezza e Ardenti che vogliono presentare e sono contento che  anche loro vogliano farsi carico della problematica – conclude il leader dei popolari – sottoscriverò l’odg proposto in quanto rientra in una delle tante iniziative a cui Liguria Popolare  sta lavorando concretamente. In questo momento così drammatico ma anche surreale – conclude il Consigliere regionale Andrea Costa – la politica deve dare esempio di concretezza senza fare a gara a chi arriva primo nella lotta a questo virus”.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULL’EMERGENZA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.