IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, Italia Viva Savona sostiene la proposta del sindaco Frascherelli: “Conteggiare nel 2020 gli accertamenti IMU”

Italia Viva: "Comuni debbano essere messi nelle condizioni necessarie per continuare a sostenere l'economia reale locale"

Savona/Finale Ligure. “In queste settimane di emergenza coronavirus i Comuni stanno vivendo non poche difficoltà ed è prevedibile che nel 2020 i bilanci comunali soffrano una situazione di squilibrio derivante dalla contrazione delle entrate proprie, tra cui l’IMU, che ne è la fonte principale”.

A comunicarlo Matteo Calcagno e Danja Stocca di Italia Viva Savona, che continuano:  “Pochi giorni fa il sindaco di Finale Ligure, Ugo Frascherelli (iscritto ad Italia Viva) ha presentato una proposta ad ANCI Liguria che Italia Viva Savona sostiene convintamente, certi che risolverebbe molti problemi ai bilanci dei piccoli e grandi Comuni di tutta Italia”.

“Noi tutti sappiamo quanto i Comuni ed i sindaci siano le istituzioni più vicine alle esigenze dei cittadini – continuano dal partito – Sono, infatti, loro che conoscono a fondo le problematiche dei territori avendo un costante contatto con le famiglie e con il tessuto produttivo. Per questo motivo riteniamo fondamentale che i Comuni debbano essere messi nelle condizioni necessarie per continuare a sostenere l’economia reale locale. Per fare ciò è essenziale il mantenimento degli equilibri di bilancio attraverso la certezza delle risorse”.

La proposta del sindaco Frascherelli e di Italia Viva Savona consiste in una disposizione normativa, da inserire nel prossimo decreto Aprile, che permetterebbe di considerare nel bilancio 2020 l’IMU accertata anche qualora il pagamento vero e proprio dovesse avvenire negli anni successivi.

Poi proseguono: “Tutto questo sarebbe a costo zero per la finanza pubblica, perché garantirebbe l’equilibrio di bilancio semplicemente adottando il criterio della competenza anziché il criterio della cassa limitatamente all’IMU per l’anno 2020″.

“Riteniamo che sia una proposta di facile attuazione ma con molti vantaggi per i nostri territori, in particolare per le molte imprese in oggettiva difficoltà a causa della pandemia. Il coordinamento territoriale di Italia Viva per la provincia di Savona lavorerà assiduamente per poter raggiungere anche questo risultato!” concludono gli esponenti savonesi di Italia Viva.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.