IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, il Comune di Finale Ligure ha acquistato un drone per il controllo del territorio

"Sarà strumento che dimostrerà la sua utilità sin da subito, che ci permetterà di arrivare con lo sguardo laddove sarebbe più complicato"

Più informazioni su

Finale Ligure. L’amministrazione comunale di Finale Ligure ha acquistato un drone per vigilare in modo più capillare sul territorio: “L’acquisto era già in previsione per finalità legate al dissesto idrogeologico e per attività di Protezione Civile” comunica il sindaco Ugo Frascherelli.

“In questi giorni potremo utilizzarlo anche per l’emergenza Covid 19, sempre in sinergia con la Prefettura e coordinandoci con essa. Abbiamo un agente della Polizia Municipale abilitato al suo utilizzo, di certo sarà strumento che dimostrerà la sua utilità sin da subito, che ci permetterà di arrivare con lo sguardo laddove sarebbe più complicato“ conclude il primo cittadino.

A Finale Ligure, in mattinata, la Polizia Locale ha organizzato diversi posti di blocco nei pressi della stazione ferroviaria. Presente durante i controlli effettuati dagli agenti finalesi, il primo cittadino Ugo Frascherelli – intervistato in diretta dal nostro giornale – ha fatto il punto della situazione: ” Per certi versi la città è bellissima, la giornata è splendida, ma fa un effetto triste perché, normalmente, il paese sarebbe pieno di turisti – ha detto Frascherelli -. Sono stati effettuati oltre mille controlli e attualmente le sanzioni non sono più di trenta. Per questo motivo, per la risposta corretta e virtuosa, devo ringraziare la popolazione finalese”.

Sul futuro e sull’impatto che il lockdown avrà sul settore turistico del paese, Frascherelli commenta così: “La vera scommessa sarà la fase due, al termine del lockdown, quando dovremo imparare a convivere con nuove regole – ha spiegato il primo cittadino finalese -. È difficile fare delle previsioni, ma noi come Giunta abbiamo deciso di promuovere il nostro territorio, sperando che in estate ci saranno dei movimenti all’interno del paese. Possiamo escludere le presenze straniere per ovvie ragioni, ma almeno dalla Lombardia e dal Piemonte, con una serie di cautele, speriamo di poter fare turismo”.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULL’EMERGENZA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.