Faccia a faccia

Coronavirus e famiglie affittuarie in difficoltà, i sindacati: “Subito contrasto a disagio abitativo”

Si è svolto ieri l’incontro tra Regione Liguria e Cgil, Cisl e Uil: ecco come è andata

affitti

Regione. Si è svolto ieri l’incontro tra Regione Liguria e Cgil Cisl Uil sui temi delle politiche abitative e del diritto alla casa. L’emergenza coronavirus sta mettendo in seria difficoltà il mondo del lavoro e con esso tante famiglie affittuarie dei cosiddetti alloggi popolari e non solo, che in Liguria si stimano essere circa 10 mila.

I segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, rispettivamente Fabio Marante, Claudio Donatini e Alfonso Pittaluga hanno chiesto all’Assessore Marco Scajola “il coinvolgimento delle associazioni degli inquilini e affittuari Sunia Sicet Uniat”. 

“Nel corso della riunione, – hanno proseguito dai sindacati, – sono state discusse alcune misure a sostegno di questi nuclei familiari ed è stata sostenuta la necessità di tracciare le principali linee di intervento a partire da strumenti normativi già presenti nell’ambito dell’edilizia pubblica e l’attivazione di nuovi nell’edilizia privata”. 

“Dal confronto è emersa la necessità di attuare una regia condivisa sul tema delle politiche abitative con particolare riferimento al protocollo siglato con il sindacato sul risparmio energetico che potrebbe essere esteso a questo particolare settore dell’edilizia pubblica”. 

“Il protocollo, nato nel 2017, è stato pensato per coniugare l’efficientamento energetico delle strutture pubbliche alla buona occupazione. La strada tracciata dal protocollo potrebbe essere declinata a questo settore particolarmente fragile dell’edilizia popolare con buone ricadute sulle condizioni abitative dei cittadini e l’osservanza delle norme e dei contratti per i lavoratori coinvolti negli appalti pubblici”, hanno concluso i segretari Marante, Donatini e Pittaluga”. 

leggi anche
Generica
Numeri preoccupanti
Coronavirus, i sindacati preoccupati: “A casa 5 mila lavoratori del settore costruzioni”
Fiom Cgil
Garanzie
Coronavirus, Fiom Cgil sulla riapertura delle imprese: “Si torna al lavoro solo se sono garantite salute e sicurezza”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.