IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, Ciangherotti (FI): “Scure del governo sulla Liguria. Meno soldi per cassa integrazione”

"A due mesi dall'emergenza e dal tanto sbandierato Decreto ‘Cura Italia’ gli albenganesi non hanno visto 1 euro"

Albenga. “La scure del Ministero del Lavoro si abbatte sulla Liguria senza che i rappresentanti del Pd, a cominciare dall’onorevole Franzo Vazio, facciano qualcosa per impedire l’ennesima doccia gelata per imprese e lavoratori”. Lo afferma il consigliere comunale e provinciale di Forza Italia Eraldo Ciangherotti in riferimento al nuovo riparto nazionale, comunicato dal Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. 

“Alla Regione Liguria, – ha proseguito Ciangherotti, – spettano 13 milioni di euro in meno. Quindi dalla quota iniziale del 2,48% si passa all’attuale 2,25% per un totale di circa 65 milioni anziché i quasi 82 milioni previsti dalla prima ipotesi arrivata all’Assessorato regionale al Lavoro, scesi già a 78 per i maggiori fondi trattenuti al ministero”.

“In una situazione economica che ha messo in ginocchio diversi settori dalle piccole alle medie imprese è la dimostrazione che la Liguria è stata dimenticata. Giustamente la Regione ha scritto al ministro per chiedere una maggiore erogazione per i 64.635 beneficiari liguri di questa misura economica perché non è possibile soddisfare tutte le richieste di cassa integrazione che nel frattempo sono già arrivate”. 

“Molte le segnalazioni che ho ricevuto al numero di Whatsapp  +39 346 516 3207 di aziende, anche di piccole dimensioni, che ancora devono presentare le domande. Il fondo destinato alla Liguria è quindi insufficiente e mi chiedo se l’onorevole albenganese Franco Vazio, così come gli altri deputati del Pd in Liguria, si siano accorti della gravità della situazione che penalizza ulteriormente una regione già in gravissima difficoltà”. 

“Mentre la Regione Liguria ha dimostrato la massima attenzione con misure precise per contenere l’emorragia in corso, altrettanto non ha fatto il governo Conte che in Riviera è rappresentato dal Pd Franco Vazio. A due mesi dall’emergenza e dal tanto sbandierato Decreto ‘Cura Italia’ gli albenganesi non hanno visto 1 euro”. 

“Per gli autonomi nulla, per la cassa integrazione nulla. Per le aziende avere la liquidità indispensabile per ripartire è un miraggio. Ma quanto durerà ancora questa barzelletta delle conferenze stampa che annunciano provvedimenti che poi gli italiani e quindi gli albenganesi non si trovano in tasca nulla?”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.