IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Come vedere Netflix USA: trucchi e consigli per lo streaming

Più informazioni su

Netflix non è uguale in tutte le nazioni, e questo è un dato di fatto. A seguito di leggi sul copyright e geo-protezione, gli utenti in America hanno accesso a un numero maggiore di contenuti rispetto alle persone in Italia. Per molti, questa è un’ingiustizia, dato che tutti pagano lo stesso tipo di abbonamento.

Fortunatamente, esistono dei metodi che consentono di sbloccare il servizio americano più o meno efficienti, come le VPN. La piattaforma di streaming, tuttavia, cerca di limitare il più possibile l’utilizzo di queste tecnologie, motivo per cui scoprire come vedere Netflix USA potrebbe essere più complicato del previsto.

Come funziona Netflix?

Prima di parlare dei modi per sbloccare questa piattaforma, come utilizzare una VPN per vedere Netflix USA, è importante capire come funziona il servizio. Netflix, infatti, utilizza delle tecnologie particolari per fornire i propri contenuti agli utenti.

Innanzitutto, è importante chiarire che Netflix offre un account univoco per gli utenti. Per questo motivo, un abbonato in Italia può usufruire del sito anche se si trova all’estero. Nonostante ciò, i contenuti presenti da una nazione all’altra variano a seconda delle leggi sul copyright e dei diritti posseduti in quella nazione specifica.

Ma come fa Netflix a fornire dei contenuti diversi a seconda della nazione in cui si trova l’utente? Qui entra in scena il firewall di geo-protezione. Il sito identifica la posizione degli utenti attraverso l’indirizzo IP, determinando se fornire un catalogo o un altro. Questa tecnologia non è qualcosa di esclusivo di questa piattaforma di streaming. Migliaia di servizi si affidano a dei firewall simili per bloccare i propri contenuti.

L’esempio più evidente di un utilizzo, senza dubbio esagerato, di firewall di protezione è la Cina. In questa nazione tutti i siti occidentali, come Netflix, ma anche Facebook, YouTube e Google vengono bloccati completamente, limitando la libertà degli utenti online.

Metodi per vedere Netflix USA in tutto il mondo

Una volta capito come funziona Netflix e il motivo per cui non è possibile accedere ai contenuti statunitensi, dall’Italia, o qualsiasi altra nazione che non siano gli Stati Uniti stessi, vediamo come vedere Netflix USA in modo efficiente. Ecco tre metodi:

Installare una VPN

Per tutti coloro che non hanno mai sentito parlare di una VPN, si tratta di una rete virtuale privata che permette di camuffare la propria connessione, apparendo come se si fosse connessi da un’altra nazione. Una volta installata una VPN, un utente è in grado di selezionare un server che si trova negli Stati Uniti. Questo server assegna all’utente un indirizzo IP con all’interno la posizione geografica del server stesso. In questo modo, il firewall di Netflix non riesce a rilevare la posizione reale dell’utente consentendo l’accesso.

La VPN applica anche un protocollo di crittografia sui dati. In questo modo tutte le informazioni trasmesse vengono criptate, in modo da proteggere ulteriormente l’utente.

Usufruire di un proxy

Un proxy è molto simile a una VPN. Anche in questo caso l’utente sceglie il server a seconda di dove si trova. Per sbloccare Netflix USA è necessario collegare a un proxy negli Stati Uniti, in modo da ottenere un IP americano.

A differenza della VPN, tuttavia, non viene applicato il protocollo di crittografia. In questo senso, quindi, l’utente è esposto maggiormente a dei pericoli. Il sito potrebbe risalire al fatto che l’utente non si trova realmente negli USA e bloccarlo o peggio impedirgli di utilizzare il servizio per sempre.

Problemi comuni durante l’utilizzo di Netflix USA

Utilizzare i servizi presentati sopra, spesso non è sufficiente per sbloccare completamente il catalogo di Netflix. Questo perché il sito durante gli anni ha avviato una vera e propria lotta contro gli utilizzatori di queste tecnologie, creando delle vere e proprie blacklist. Nel caso in cui si sia attivato uno dei servizi presentati sopra e non si riesca comunque ad accedere a vedere Netflix USA, il motivo potrebbe essere:

Localizzazione browser attiva. Anche se proxy e VPN camuffano l’IP, a volte la localizzazione del browser entra in conflitto, facendo apparire l’utente ancora nella nazione reale. Per questo motivo, prima di provare le soluzioni dedicate a come vedere Netflix USA è necessario disattivarla. A prescindere dal browser utilizzato, come Safari, Chrome o Firefox, è presente un’opzione nelle impostazioni di sicurezza e privacy avanzata per rimuovere e disattivare la localizzazione. Nel caso in cui si utilizzi un tablet o smartphone, potrebbe essere necessario disattivare completamente tutti i servizi di localizzazione presenti prima di accedere a Netflix.

IP statico bannato. Netflix ha realizzato delle liste nere di migliaia di IP tipici forniti dai servizi presentati sopra. Nel caso in cui tutto funzioni correttamente, ma non si riesca comunque ad accedere a Netflix USA, la soluzione potrebbe essere quella di richiedere un’altro IP al provider. Alcuni servizi mettono a disposizione anche degli IP dinamici, che cambiano dopo un certo intervallo di tempo. L’uso degli IP dinamici è consigliato perché sono molto più difficili da rilevare e bloccare.

Velocità di connessione insufficiente. Non tutti i server esterni sono in grado di fornire un trasferimento di dati sufficientemente veloce per permettere il caricamento dei contenuti in streaming, soprattutto se si trovano in delle località troppo distanti dalla posizione reale. Per fare in modo di vedere i contenuti in modo fluido e in alta definizione, si consiglia di scegliere un server che si trova il più vicino alla posizione reale. Ad esempio, coloro interessati a come vedere Netflix USA dall’Italia dovrebbero collegarsi a un server nella costa orientale degli USA. Al contrario, se ci si connette da un’altra posizione, come l’Australia, è preferibile optare per i server nella costa occidentale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.