IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cairo, progetto di riqualificazione urbana per piazza della Vittoria e piazza Abba foto

Ecco, nei dettagli, come cambierà il volto del centro cittadino

Cairo Montenotte. Un intervento di riqualificazione urbana per la nuova organizzazione di spazio pubblico di Piazza della Vittoria e Piazza Abba è stato progettato dell’assessorato ai lavori pubblici del Comune di Cairo Montenotte.

Il progetto prende riferimento nel considerare Piazza della Vittoria come un punto di cerniera tra il centro storico di Cairo Montenotte e l’espansione novecentesca a Nord.

“Il primo – spiegano i progettisti – segue linee organiche disposte trasversalmente a Via Roma, mentre l’espansione recente è ordita secondo linee ortogonali lungo Corso Di Vittorio. Il luogo dove queste geometrie urbane si fondono è la piazza, uno spazio lasciato libero senza una forzata giustapposizione, che costituisce un luogo di pausa tra queste due dinamiche. Il progetto prende forma secondo una composizione generale basata su dinamiche urbane raffigurate da segni sulla pavimentazione disposti in maniera più organica in corrispondenza del centro storico e in maniera più geometrica in corrispondenza dell’espansione novecentesca della città”.

“L’intervento – proseguono – consiste nel miglioramento distributivo, paesaggistico ed architettonico della piazza e degli spazi funzionali direttamente connessi, nella nuova dotazione tecnologica del pavimento e dell’impermeabilizzazione del solaio del parcheggio sotterraneo, dotazione di nuovi sistemi di arredo, illuminazione, paesaggio. L’intervento è impostato verso un miglioramento distributivo, paesaggistico ed architettonico della piazza, in accordo con le esigenze di funzionalità fruizione e funzionamento anche delle attività esistenti”.

“Si tratta quindi – aggiungono – della progettazione di un nuovo assetto al fine di migliorare lo spazio architettonico e paesaggistico della Piazza della Vittoria, ora pressoché identificata come un vuoto urbano e caratterizzata da una accentuata discontinuità e disordine, al fine di conferire una maggiore coesione dell’identità del sistema urbano. Il progetto della Piazza è disegnato secondo le linee di coerenza con il contesto edificato ed è suddivisa idealmente in due principali zone: una “dinamica”, relativa alla porzione verso Est ed una prevalentemente ‘solenne’ posta sul lato ad Ovest della Piazza, volta ad ospitare spazi di sosta e riflessione ed eventuali manifestazioni”.

“L’asse trasversale della piazza è segnato da una sottolineatura del percorso maggiormente frequentato che collega il centro storico con l’espansione novecentesca; il progetto prevede che tale asse sia evidenziato con un ‘portico di fontane’ che accompagna la percorrenza da un lato all’altro della piazza. Le fontane sono del tipo rasopavimento e saranno costituite da elementi che costituiranno arredo e sedute. L’intero spazio di Piazza della Vittoria sarà interessato da lavori di rifacimento dell’impermeabilizzazione del solaio di copertura del parcheggio. Saranno utilizzate tecnologie di guaine adatte allo scopo e saranno predisposti idonei raccordi, giunti di dilatazione e risvolti atti a definire una perfetta tenuta alle infiltrazioni” concludono.

Il disegno sarà composto da tre materiali: il primo sarà il porfido che verrà recuperato dallo smontaggio della pavimentazione esistente e sarà posato a correre; il secondo materiale sarà un pavimento costituito da “ghiaia lavata” da campionare accuratamente e definire in accordo cromatico con le porzioni circostanti; le partizioni di questi due materiali saranno intercalate da elementi lineari lapidei in travertino bocciardato.

In Piazza Abba viene quindi proposta una nuova distribuzione dei parcheggi, in funzione della creazione di un percorso pedonale protetto che proviene da Piazza della Vittoria e prosegue in Corso Di Vittorio. Negli spazi antistanti il Circolo Ieri Giovani viene costituita una nuova aiuola ed un nuovo deck atto ad ospitare le attività socializzanti dello stesso, in pieno accordo con le linee di simmetria della facciata dell’edificio.

In Via Fratelli Francia si vuole potenziare la frequentazione da parte di pubblico giovane, per cui si propone la dotazione di arredi e attrezzature destinate sia alla sosta ed alla socializzazione, sia ad attività ludico sportive. Al fine di coordinare e preservare l’identità urbana e l’assetto architettonico, paesaggistico e monumentale dell’intero spazio interessato dal progetto, il progetto definisce anche le linee fondamentali che dovranno essere seguite nel caso di posa di dehors sugli spazi pubblici.

Saranno introdotti dei pergolati destinati ad ospitare spazi con panche adeguatamente ombreggiati. Gli arredi sono prevalentemente su disegno. Le panche sono lineari e sono costruite in opera, rivestite in materiale lapideo (travertino) in coerenza con le linee di disegno delle pavimentazioni. La gradinata ad Est, che riprende la memoria della originaria “scaletta” è pavimentata in travertino bocciardato. Le sorgenti illuminanti saranno a tecnologia a basso consumo ecologica e a Led. Saranno installate postazioni di ricarica usb e ricarica city bikes. Ogni spazio sarà completamente senza barriere architettoniche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.