IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Tomatis (Lega) tuona: “Il PD ha ammazzato la nostra sanità pubblica”

E poi incalza l’onorevole del Vazio: “Sue dichiarazioni su sanità pubblica imbarazzanti quanto lui”

Albenga. Si accende la polemica ad Albenga sul futuro dell’ospedale ingauno e, ancor più in generale, sulla gestione della sanità pubblica. Dopo la richiesta dell’onorevole Franco Vazio (PD) rivolta alla Regione perché “la gestione sanitaria degli Ospedali di Albenga e Cairo resti completamente pubblica”, è arrivata la dura replica del consigliere comunale di Albenga della Lega Roberto Tomatis. 

“Ieri, – ha dichiarato, – il parlamentare ingauno si è improvvisamente svegliato per raccontarcela un pò, ma prima di tutto per farci sapere che anche lui esiste. Ha scelto un argomento sociale senza dubbio rilevante. Si, Franco Vazio ieri ha avuto l’ardire di argomentare sulla situazione attuale sanitaria, elogiando la sanità pubblica e lanciando appelli alla Regione, perchè la gestione sanitaria degli Ospedali di Albenga e Cairo resti completamente pubblica, in modo che, abbiamo pensato tutti, si consumi definitivamente il disegno del partito democratico savonese e regionale di chiudere effettivamente gli Ospedali di Albenga e Cairo”.

“Ma l’Onorevole che ultimamente brilla più per la sua simpatia che per la sua intelligenza, si è spinto oltre, coprendo di insulti i consiglieri comunali del centrodestra eletti dal popolo albenganese, lui che, per guadagnarsi un posto a Roma, ha accettato di sopprimere il pronto soccorso di entrambi gli ospedali, a nome e per conto di quel PD che ha ucciso e profanato la sanità pubblica”.

“Gli albenganesi (e non solo) non dimenticheranno mai. Chi ha un briciolo di memoria e senso di appartenenza alla propria città non può dimenticare il 26 ottobre 2012, quando, con la regione governata dal Pd, cominciò, ad Albenga, lo smantellamento dell’ospedale “pubblico” (oggi tanto sbandierato) con la progressiva chiusura di tutti i reparti, dalla medicina di urgenza con i 2 posti letto di osservazione breve intensiva, allo smantellamento delle degenze del reparto di chirurgia, dell’otorinolaringoiatria, dell’oculistica, dell’ortopedia (data dallo stesso Pd in gestione al privato tanto detestato oggi), alla trasformazione di 23 posti letto di medicina in medicina di cure intermedie. Franco Vazio, se avesse un po di coscienza (politica), dovrebbe avere rispetto per i cittadini Ingauni, per quello che stanno attraversando, per i tanti morti che, a causa di questo virus maledetto, ogni giorno leggiamo copiosi nei necrologi”.

“L’onorevole come un disco rotto mette le mani avanti dicendo di ‘non voler fare polemica’ e poi, è più forte di lui, non riesce a fare nessuna attività politica a favore della città e sceglie di scendere al più basso livello della meschinità, distribuendo insulti a nastro a chi non la pensi come lui. Ha elogiato la sanità pubblica parlando di eroi, perchè gli avranno detto che così può conquistare qualche like in più, senza però ricordare le tante vittime registrate ad esempio nella struttura sanitaria comunale per eccellenza, il Trincheri di Albenga, dove la gestione dei suoi compagni di partito potrebbe presentare un qualche profilo di rilevanza penale, visto che la Procura della repubblica sta valutando il caso”. 

“Vedi onorevole, ti sei appena svegliato, dopo ore ed ore di sonno, torna a dormire. Leggere le tue sparate sulla sanità di Albenga è come voler andare al mare in Piemonte. Io sono un signore e non replico ai tuoi appellativi di ‘sciacallo, ominicchio, quaquaraqua’, sei semplicemente imbarazzante per me e per la stragrande maggioranza dei cittadini. Le tue dichiarazioni sono fortemente ‘disonorevoli’. Dammi retta, tornatene a letto”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.