IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, la maggioranza a sostegno di Tomatis bacchetta l’opposizione: “Tutelare i cittadini, no allo sfascio dei conti pubblici”

Presa di posizione dopo le accuse lanciate dalla minoranza

Dopo il Consiglio comunale di Albenga in videoconferenza la maggioranza consigliare interviene in merito al dibattito e lancia un duro affondo nei confronti dell’opposizione: “La nostra amministrazione lavora per tutelare i cittadini, la minoranza per sfasciare i conti pubblici del Comune. È giusto che gli albenganesi ne siano consapevoli!”.

“Cos’altro si potrebbe pensare infatti di un ex assessore ai servizi sociali, un ex assessore al bilancio, un ex candidato sindaco che portano in votazione in Consiglio Comunale, una proposta che se fosse stata approvata avrebbe creato un buco da quasi 2 milioni di euro, mandando in dissesto le casse del Comune di Albenga. Per giustificarsi per l’ennesima brutta figura, ovviamente, non trovano niente di meglio che farcire le loro proposte idee con il più becero populismo sul taglio degli emolumenti di alcuni amministratori locali, guarda caso però dimenticando di chiedere la stessa cosa ai loro rappresentanti regionali e nazionali e omettendo di spiegare perché queste proposte le facciano sempre dai banchi della minoranza e mai quando governano”.

“In realtà, tutto ciò non ci stupisce affatto, avevamo detto infatti che la convocazione di un Consiglio straordinario in questo particolare momento,sarebbe stata solo l’ennesima operazione propagandistica e visto la corsa di ieri fra i membri della minoranza per comunicare agli Albenganesi quanto sia “cattiva” l’amministrazione cittadina, avevamo ragione”.

E ancora: “La minoranza leghista di Albenga ed i loro sodali, non hanno ancora capito, o peggio fanno finta di non capire, che il rifiuto alla loro proposta non è dovuta ad una mancata attenzione verso le partite IVA, ma al contrario un’attenzione nei confronti di tutti i cittadini. Approvare la loro proposta avrebbe prodotto un grave ammanco alle casse del comune di quasi compromettendo la capacità dell’ente stesso di erogare i servizi alla cittadinanza, in primis quelli legati al sociale, oggi più che mai fondamentale”.

“Ieri la nostra amministrazione ha di fatto posticipato a dicembre la Tari, aumentando la soglia Isee per l’esenzione, inoltre nei giorni passati ha deciso di eliminare la Cosap, la tassa sul suolo pubblico per il trimestre marzo-aprile-maggio e ha già annunciato la volontà di coprire con fondi propri le ultime richieste per i buoni alimentari, a dimostrazione dell’impegno massimo per cercare di tamponare questo difficile momento e di quanto siano ridicole le accuse leghiste”.

“Il decreto aprile del governo indicherà i margini di manovra per gli enti locali e noi siamo pronti a fare tutto quanto a nostra disposizione per abbassare le tasse locali e aiutare gli albenganesi” conclude la maggioranza ingauna.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.