IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Affidamento corsa bus Cairo-Ferrania a società privata, Niero (PD): “È un atto gravissimo”

"Il servizio di trasporto deve restare pubblico. Guai a chi pensa, dopo gli ospedali, di poterlo privatizzare"

Cairo Montenotte. “L’affidamento da parte del comune di Cairo Montenotte alla società privata Erreviaggi srl del servizio di bus per coprire la tratta Cairo-Ferrania, dopo la riduzione delle corse da parte di Tpl per l’emergenza coronavirus e la conseguente diminuzione degli utenti, non può essere fatta passare come una semplice svista e tanto meno come una leggerezza dovuta ad un momento di impulsività del sindaco Lambertini , come ha dichiarato il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri”. A parlare, in una nota, è Massimo Niero, sindaco di Cisano sul Neva e capogruppo provinciale del Partito Democratico.

“E’ un atto gravissimo – commenta Niero -. In primo luogo perchè illegittimo essendo il trasporto pubblico di competenza della Regione e della Provincia e non dei singoli Comuni». Tuona Massimo Nierto, capogruppo provinciale del Pd, unendosi al coro di polemiche sollevate dalla decisione del sindaco di Cairo Paolo Lambertini che, in maniera estemporanea, contravvenendo a quanto stabilito con il rinnovo della governance dell’azienda di trasporto pubblico Tpl dall’assemblea dei sindaci in cui si era condiviso l’affidamento del servizio in house e lo stanziamento di maggiori risorse per Tpl al fine di salvaguardare anche i posti di lavori dei dipendenti pubblici”.

“La decisione del comune di Cairo di istituire un servizio alternativo, affidandolo ad un soggetto privato è senza dubbio un atto da condannare – aggiunge Niero – Peraltro il comune di Cairo, il terzo in provincia per numero di abitanti e socio della Tpl, ha deciso in autonomia senza contattare l’azienda e le istituzioni di trasportare i cittadini da Cairo a Ferrania e viceversa, violando una delle norme base che regolano il servizio di trasporto, per di più pubblicizzando il servizio con il proprio logo e rimarcando che la corsa avrebbe effettuato le stesse fermate del bus di linea. E così rimpiazzando, di fatto il servizio pubblico”.

Conclude Niero: “Ancora una volta il presidente della provincia Olivieri ha dimostrato tutta la sua debolezza amministrativa se si considera il fatto che l’amministrazione comunale di Cairo Montenotte appartiene alla sua stessa area politica. Essendo la Provincia, la stazione appaltante del servizio di trasporto pubblico, il presidente Olivieri non solo non è intervenuto tempestivamente per bloccare sul nascere l’iniziativa del Comune, il cui vice sindaco Roberto Speranza è stato per anni segretario provinciale della Cisl-Trasporti, ma ha stigmatizzato l’intera vicenda riducendola ad un semplice atto impulsivo del sindaco Lambertini ed esprimendo solidarietà a Tpl e ai sindacati. Assurdo che da una parte ci si riempia la bocca parlando di affidamento in house, controllo della gestione e difesa dei posti di lavoro senza conoscere le norme che regolano il trasporto pubblico. Il trasporto deve restare pubblico. Ha fatto bene l’azienda a intervenire a gamba tesa nella vicenda. E se qualche “genio”, dopo gli ospedali, pensa di poterlo privatizzare, dev’essere subito fermato. Prima che sia troppo tardi”.

TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SULL’EMERGENZA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.