Provvedimento

Turisti in Liguria dalle zone rosse, ecco i canali per le segnalazioni fotogallery video

Scatta l'obbligo di segnalazione per quanti sono arrivati nel territorio ligure

Caso di coronavirus in un hotel di Finale Ligure

Liguria. Tutti i cittadini provenienti dalla regione Lombardia, dalle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia, che sono arrivati in Liguria (e non vi siano residenti) dalla mezzanotte del 24 febbraio 2020, i cui spostamenti verso e dalla Liguria non siano per comprovate esigenze lavorative o dettate da situazioni di necessità o da motivi di salute, devono rimanere al domicilio e segnalare la propria presenza in Liguria.

Questo in relazione alla recedente ordinanza regionale per arginare la diffusione del contagio e dell’epidemia.

Come avviene la segnalazione? Tramite la casella di posta elettronica inviando una mail a: sonoinliguria@regione.liguria.it, oppure telefonando allo 010 5485767 oppure allo 010 5488679 (dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 16).

L’obbligo di segnalazione scatta il 9 marzo 2020, a partire dalle ore 14.00.

La segnalazione deve riportare le seguenti informazioni, per ogni componente del nucleo familiare:
· nome e cognome
· data di nascita
· contatto telefonico
· data di arrivo in Liguria e provenienza
· indirizzo completo del domicilio in Liguria

La segnalazione telefonica deve essere fatta dal diretto interessato per sé e, dove presente, per il proprio nucleo familiare.

leggi anche
coronavirus Alassio
Misure
Coronavirus, ordinanza anti-turisti fuggiti in Liguria. Toti: “Dovete segnalarvi e stare a casa”
boccadasse
Monito
Assalto di turisti in Liguria, Toti: “Serve buonsenso. Al lavoro per limitare gli arrivi da fuori regione”
Liguria sotto assedio
Allarme
Coronavirus, Liguria sotto assedio: i turisti rientreranno a casa ma non potranno tornare
Generica
Paradossi
Scuole chiuse e stadi vuoti per il coronavirus, ma sembra estate e i turisti invadono la Riviera
Alassio generica
Reazioni
Coronavirus ad Alassio, episodi di intolleranza verso gruppi di turisti. Galtieri: “Comportamenti inaccettabili”
coronavirus alassio
Il rebus
Coronavirus, la Regione chiede di censire i turisti: “Serve una catena più rapida di segnalazioni”
piazzale Geddo pietra
Zona rossa
Coronavirus, i savonesi temono l’invasione in sordina dei turisti: il “mugugno” corre sui social

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.