IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sospeso il pagamento dei “parcheggi blu” a Loano. Stop al divieto di sosta per lo spazzamento strade

Il Comune di Loano ha disposto anche la chiusura al pubblico dei cimiteri cittadini

Loano. Sospeso il pagamento della sosta nei “parcheggi blu” di Loano. La giunta comunale del sindaco Luigi Pignocca ha stabilito che, per tutta la durata dell’emergenza coronavirus, i cittadini potranno usufruire della sosta nelle aree blu presenti sul territorio loanese in maniera del tutto gratuita, ossia senza corrispondere la relativa tariffa e senza limiti di tempo.

L’amministrazione, inoltre, ha sospeso il divieto di sosta nelle aree che, giornalmente, sono interessate dalle operazioni di pulizia e spazzamento delle strade: i cittadini, dunque, non avranno più necessità di spostare il loro veicolo per “liberare la strada”. Le operazioni di spazzamento avverranno lo stesso, compatibilmente con la presenza dei mezzi in sosta.

Spiegano il sindaco Pignocca e l’assessore alla polizia locale Enrica Rocca: “L’ultimo decreto del presidente del Consiglio dei Ministri stabilisce che, in questa fase di grave emergenza sanitaria, i cittadini possano uscire di casa unicamente per comprovate esigenze. La decisione della nostra giunta ha proprio questo obiettivo: non dovendo più preoccuparsi di pagare la sosta o di dover spostare l’auto per consentire lo spazzamento delle strade, i loanesi potranno parcheggiare quanto più vicino possibile alla loro abitazione senza poi essere costretti a uscire nuovamente per cercare parcheggio in un’altra zona, magari anche molto distante dal loro domicilio”.

Il Comune di Loano ha disposto anche la chiusura al pubblico dei cimiteri cittadini (capoluogo, Berbena e Verzi) salvo che per lo svolgimento dei servizi funebri. In accordo con Tpl Linea è stata disposta anche la sospensione del servizio di bus-navetta verso il cimitero Berbena.

Entrambe le misure saranno in vigore fino al 3 aprile prossimo.

L’iniziativa ha trovato il plauso del consigliere regionale (ed ex sindaco di Loano) Angelo Vaccarezza: “L’amministrazione di Loano ha dato prova di sensibilità e rispetto nei confronti dei cittadini. Ringrazio Luigi ed Enrica e tutta l’amministrazione loanese, questo è un gesto di attenzione e rispetto che sarebbe bello fosse emulato anche da altre amministrazioni. Il servizio al cittadino passa anche attraverso attenzioni volte a facilitare il trascorrere di questi giorni. Un giorno in più è trascorso dall’inizio di questa vicenda, uno in meno verso la fine di questo momento difficile.
Oggi il tempo non aiuta l’umore, lo so, ma ancor meno ad uscire. Facciamolo il minimo indispensabile, e una persona per nucleo familiare, mi raccomando. Dobbiamo essere responsabili, ognuno per tutti. Andiamo, e guardiamo avanti con fiducia, tutti insieme. Andrà tutto bene”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.