IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Millesimo, il vice sindaco critico sul sostegno ai Comuni del decreto “Cura Italia”

"Spero che il governo non ci lasci soli come l'Europa sta facendo con l'Italia"

Millesimo. “Non solo partite Iva e autonomi, le misure a favore dei Comuni del cosiddetto ‘decreto Cura Italia’ sono assolutamente inadeguate”. Interviene così il vice sindaco di Millesimo con delega al bilancio Francesco Garofano, alle prese con la stesura del suo primo documento di previsione finanziaria dell’ente pubblico.

“Al di là della possibilità di giunte e consigli in videoconferenza e del differimento dei termini di presentazione di bilancio e rendiconti, i Comuni sono stati lasciati soli ad affrontare l’emergenza che tutti stiamo vivendo – sottolinea – Il decreto prevede la possibilità di utilizzare l’avanzo di bilancio 2020 non vincolato per la spesa corrente legata all’emergenza, ma non c’è traccia di risorse aggiuntive e straordinarie per Protezione Civile, Polizia Locale e acquisto DPI. In particolare questi ultimi al momento di difficile reperimento e oggetto di rincari esorbitanti”.

E prosegue Garofano: “Inoltre, nella fattispecie serve un sostegno particolare per i Comuni come il nostro in cui sono offerti servizi sociali eccezionali ed è presente una casa di riposo che, di fatto, è equiparabile ad un presidio sanitario con tutte le incombenze e che comporta la gestione della struttura, dei pazienti e del personale”.

“Non sono quindi sufficienti misure quali il fondo per la sanificazione uffici e la sospensione dei mutui erogati da CDP gestiti dal MEF. Inoltre non sono stati ampliati i permessi retributi per gli assessori lasciando i sindaci praticamente soli. Situazione ancora più grave per i Comuni più colpiti dall’emergenza”.

“Abbiamo infine recepito il grido di allarme lanciato da Confcommercio: la nostra possibilità di incidenza è limitata ma la nostra amministrazione ha già attivato gli uffici competenti e faremo il massimo sforzo per agevolare la ripresa del tessuto commerciale del nostro paese, ma per essere efficaci sono necessari sforzi ad un livello amministrativo più alto. I Comuni sono il presidio dei territori, il Governo non ci lasci soli come l’Europa sta lasciando sola l’Italia” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.