L'ufologo Maggioni: "A Savona molti avvistamenti perchè vicini all'Area 51 italiana" - IVG.it
Oggetti non identificati

L’ufologo Maggioni: “A Savona molti avvistamenti perchè vicini all’Area 51 italiana”

"Intensità dei fenomeni paragonabile a Valmalenco e Val Susa, sono test di prototipi militari"

Savona. Sono giunte all’associazione ricerca italiana aliena  (A.R.I.A), fondata dall’ufologo savonese Angelo Maggioni e dall’ufologo veneto Antonio Bianucci, alcune segnalazioni.

La prima è giunta tramite una testimone che preferisce mantenere l’anonimato. La donna afferma che, rientrando a casa, ha visto davanti al cancello della sua abitazione uno strano oggetto sferico luminoso che si stava muovendo sopra la zona di Madonna degli Angeli.

L’oggetto di color bianco fosforescente – secondo le dichiarazioni della donna – ha stazionato per un attimo sopra il monte per poi muoversi e dirigersi verso l’entroterra direzione Madonna del Monte.

L’ufologo Maggioni spiega che le zone citate sono da qualche anno sotto la sua attenzione per l’alta mole di segnalazioni giunte e di presenze misteriose, oggetti non identificati: “Allo stato attuale si potrebbe paragonare la zona savonese come intensità del fenomeno alla pari di quella del monte Musinè (TO) e alla Valmalenco (SO)”.

“Non si è ancora riusciti a comprendere il motivo di questa costante presenza e dello scopo effettivo se non ipotizzare alla presenza di qualche minerale utile che noi sottovalutiamo o a qualche forma di energia a noi ancora sconosciuta – commenta Maggioni – bisogna però fare attenzione”.

“Ci troviamo in una zona, quella di Valmalenco, Musinè/Corio/Val Susa e savonese ,dove al suo centro potrebbe avere un ruolo importantissimo la base militare di Cameri (Novara) che è paragonabile all’area 51  italiana, infatti non solo si assemblano gli f35, ma secondo fonti non ufficiali ma vicine all’operato militare parlerebbero di prototipi militari simili agli oggetti non identificati segnalati nel tempo, insomma dei replicanti, non perfetti in quanto manca la conoscenza totale dei presunti oggetti volanti alieni, con lo scopo di competere o superare la tecnologia evoluta  di entità sconosciute” aggiunge l’ufologo.

La seconda segnalazione arriva dal quartiere di Villapiana dove sul fianco del monte Madonna del Monte è stato avvistato uno strano oggetto metallico chiaro scomparire dietro il monte in direzione Madonna degli Angeli. L’ufologo Maggioni dichiara che “potrebbero avere un qualcosa in comune, anche se le due segnalazioni giungono con una distanza di 12 giorni  nel mese inizio febbraio”.

“Anche in questo caso – conclude l’ufologo ligure – ci troviamo davanti ad una dinamica similare con altre segnalazioni del passato importante sempre precisare, quando si parla di Ufo: che riconoscere l’origine sconosciuta di un oggetto non significa affermarne la sua origine extraterrestre”.

leggi anche
  • Osservazione
    Spettacolo nei cieli savonesi: i passaggi di meteoriti e satelliti
    satelliti meteore

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.