IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

LND: “Ci sono tre priorità: sanitaria, sociale e sportiva”

Lo speciale del ct Vaniglia

Il Presidente della Lega Nazionale Dilettanti Cosimo Sibilia ha recentemente proposto un’analisi della situazione e delle prospettive (anche alla luce delle richieste di sostenibilità del sistema calcio che verranno presentate a breve al Governo per il tramite della FIGC).

“In questo momento ci sono tre priorità: sanitaria, sociale e sportiva – dice Sibilia – L’emergenza obbliga tutti a rispettare le indicazioni sanitarie e restare a casa. L’aspetto sociale ci invita a riflettere sulle prospettive in attesa che possa riprendere quella sportiva che amiamo. Adesso viviamo l’emergenza e non bisogna abbassare la guardia”.

Soffermandosi sull’impatto economico dell’intero movimento e sul valore del volontariato, uno dei cardini dell’attività – il numero uno del calcio dilettanti – ha poi esposto una serie di dati in grado di far comprendere, all’opinione pubblica e alle istituzioni, il “peso” dei Dilettanti nel tessuto sociale del Paese: “Oggi è impossibile fare delle previsioni e siamo tutti legati alla temporalità dell’epidemia – ha dichiarato Sibilia – L’importante è superare la fase dell’emergenza evitando strappi nella rete sociale. È una partita da vincere con pazienza e forza d’animo”.

Concludendo poi così: “Prima di tutto dobbiamo auspicare che si chiuda questo disastro che stiamo vivendo. La priorità è quella sanitaria. Con le condizioni adeguate, però, spero che si possa concludere la stagione, preferisco che il campo sia l’unico a parlare. Porterò avanti il concetto che il rettangolo di gioco è l’unico giudice rispetto a promozioni e retrocessioni. La Lega Dilettanti ha bloccato i campionati il 23 febbraio solo in alcune regioni, qualche giorno dopo abbiamo bloccato tutto. Abbiamo anticipato gli eventi, anziché seguirli. Siamo una lega compatta e coesa e sono contento del lavoro che abbiamo fatto fino a ora. Ma preferisco parlare solo di calcio dilettantistico, e non di altre leghe. Sono presidente da circa tre anni e abbiamo ottenuto grandi risultati. Stiamo solo pensando a metterci dietro le spalle questa brutta pagina che stiamo vivendo, dopo di che avremmo modo di parlare di ciò che vorremmo portare avanti in futuro. Sicuramente ci saranno nuovi progetti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.