IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il gioco online in Italia nel 2020: che cosa è cambiato finora

Più informazioni su

Lo sviluppo tecnologico odierno ha formalmente cambiato volto al settore del gioco sia a livello mondiale, sia per quanto riguarda lo scacchiere europeo e quello italiano. Italia che ancora una volta diventa uno dei mercati più virtuosi per quanto riguarda il settore della videoludica, sia per quanto concerne il gambling online, sia per quanto riguarda il circuito del gaming. Di conseguenza abbiamo potuto constatare come giocare alle slot sia diventato sempre più semplice, sicuro e affidabile nel corso degli ultimi tempi.

A differenza delle macchinette slot di tipo fisico, che possono essere AWP o VLT, le slot online sono controllate e regolamentate attraverso un software in funzione presso l’AAMS che si occupa di gestire il circuito del gioco online legale nel nostro Paese. Come si è visto più volte, le slot machine di tipo fisico possono essere manomesse e truccate da parte di chi le possiede o da chi le gestisce.

Ci sono stati diversi casi in questi anni, di sale da gioco indagate per questo motivi e costrette prima a chiudere e poi a pagare i danni procurati. A differenza del gioco di tipo fisico, il gioco online si basa esclusivamente su un sistema digitale crittografato, che simula i rulli delle slot machine o il gioco dei video poker, rendendolo più sicuro e affidabile.

Perché giocare online è più sicuro per gli utenti

A rendere le slot online migliori, rispetto al gioco fisico, ci sono poi i jackpot e i premi che sono esclusivamente legati a questo tipo di circuito. In rete è possibile trovare un numero elevato di giochi, offerte esclusive per chi accede per la prima volta su un determinato sito, ma più in generale il payout del casinò propone delle percentuali più vantaggiose per gli utenti attivi, con un jackpot giornaliero e la possibilità di accedere a determinati servizi esclusivi, che non fanno parte dell’offerta legata al gioco di tipo fisico.

Tuttavia pur avendo dei benefit, il circuito del gioco online, in Italia così come nel resto d’Europa, è ancora poco diffuso e conosciuto, se si pensa che nel 2019 la spesa complessiva per il gioco digitale ha rappresentato solo il 12% rispetto a quella totale, visto che tra le proposte che hanno maggior seguito troviamo ancora il gioco di tipo fisico, che si manifesta attraverso le scommesse sportive, le varie lotterie, i gratta e vinci, e naturalmente anche le sale da gioco live, come le slot o i casinò live.

La crescita costante del settore del gioco online in Italia

C’è tuttavia un dato che mostra un margine di crescita effettivo e reale: rispetto al 2015 la percentuale di utenti attivi per il gioco online, sia esso legato all’offerta delle poker room, quindi poker cash e poker da tornei, sia per quanto riguarda le sale da casinò online, che comprendono tutti i principali giochi e le attrattive, come appunto video poker, slot online, roulette, baccarat, bingo digitale e blackjack, è aumentata, passando dal 7,5% al 12,3%, cifra che se letta in prospettiva ci dice di come il circuito del gambling online legale, sia stato capace quasi di raddoppiare le proprie entrate.

Un altro dato significativo, elaborato durante il 2019, indica come oltre il 75% della spesa si sia tradotta per i giocatori in altrettante vincite. Un dato che fino a questo momento non aveva mai conosciuto una percentuale tanto elevata, visto che tra il 2012 e il 2018 la percentuale massima aveva sfiorato solo in pochi casi il 70%, restando per lo più in una terra di mezzo tra il 55 e il 65% delle vincite.

Il punto della situazione per l’offerta dei giochi digitali

Un dato che appunto ha creato un certo consenso tra gli utenti, specialmente in una fase di transizione come questa appena conclusa, visto che il 2019 era stato definito un anno spartiacque per l’intero settore del gioco digitale, sia nella sua versione gaming, sia per quanto riguarda il gambling digitale.

Il gioco sta attraversando una fase di cambiamento piuttosto tumultuosa, che riguarda diversi aspetti e problematiche, da quelle puramente amministrative e organizzative, fino ad arrivare alla programmazione e al discorso tecnologico, che durante gli anni ha praticamente cambiato aspetto al settore del gambling, per come avevamo imparato a conoscerlo nel corso del tempo. Il gioco si sposta quindi sul segmento dei dispostivi mobili, adottando quindi la tecnologia digitale di smartphone e tablet, che girano nel 90% dei casi tramite app di gioco, ma che oggi possono essere giocati in piena sicurezza pure in versione browser games, senza dover scaricare nulla sul proprio dispositivo.

Considerazioni finali sul circuito del gioco digitale: dal gaming al gambling

Un balzo tecnologico evidente, che è stato adottato anche con successo per il comparto del gaming, e che di fatto sta cambiando volto anche alle realtà operative come le console di ultima generazione, visto che sia Sony, sia Nintendo, stanno puntando molto sulle console ibride, capaci di regalare un’esperienza di gioco del tutto nuova e differente, rispetto a quella del passato più recente.

Il 2019 da un punto di vista legislativo, è stato un anno di cambiamento importante, visto che in Italia durante il mese di luglio è andato in vigore con successo il Decreto Dignità, legge che di fatto ha cambiato molto alla comunicazione dei casinò online, introducendo nuove regole e vietando formalmente la pubblicità verso il gioco, ma non la possibilità di accedere a informazioni utili per ridurre il fenomeno della ludopatia e dell’azzardopatia, che in Italia sta aumentando, anno dopo anno. Da una parte quindi troviamo le novità che riguardano il gioco online, come tecnologia e innovazione, dall’altro vengono introdotte nuove misure per la tutela dei consumatori e dei giocatori più incalliti. Una misura necessaria, visto che a poco era servito l’invito dei siti di gioco di praticare in modo più responsabile e disciplinata tale attività.

In Italia sempre più utenti accedono oggi ai servizi di streaming per quanto riguarda la videoludica, sia per accedere a programmi tv, sia per giocare, attraverso diverse piattaforme e device. E’ stato calcolato che entro il 2023 ci saranno più utenti online di sempre, attivi in diversi settori, come l’home entertainment, il gaming, il gambling e il betting, per quanto riguarda gli eventi sportivi live.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.