IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gramaticopolo finalista a Kazan: cede solo all’inglese Fery

Biagio Gramaticopolo in Russia raggiunge la finale: la vittoria arride al britannico Arthur Fery, ma la crescita del talento finalese è evidente

Finale Ligure. Un fine settimana da incorniciare per il tennis internazionale del Savonese. Biagio Gramaticopolo, tennista diciassettenne del Tennis club Finale, ha infatti conquistato la finale del torneo J1 di Kazan.

Gramaticopolo, che è allenato dal maestro Dionisio Poggi, è stato sconfitto nel match decisivo dal britannico Arthur Fery. L’inglese, testa di serie numero 1 del torneo, ha vinto la finale imponendosi per 6-3, 6-2. Per il ligure è comunque un traguardo importante, che segna una tappa necessaria nella sua crescita. Dopo le prestazioni del 2019, il 2020 potrebbe riservare ancora molte soddisfazioni al giovane talento finalese.

Il cammino russo di Gramaticopolo è stato a tratti sorprendente. Dopo aver bypassato il primo turno per questioni di ranking, si è trovato ad affrontare due russi: prima Petr Kapuskin, sconfitto 6-1, 9-3, poi Egor Agafonov, superato con un equilibrato 6-4, 7-6 (7-5). Il finalese ha poi trovato il belga Raphael Collignon ai quarti, sconfitto per 6-3, 6-2. In semifinale Granaticopolo ha regolato senza eccessivo sforzo il moldavo Ilya Snitari con un rotondo 6-2, 6-2, prima del match decisivo, dove ha prevalso Fery.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.