IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, sì alla vendita di prodotti florovivaistici: accolta richiesta delle aziende

Soddisfazione per il via libera previsto dal governo

Liguria. “Il governo ha riconosciuto la libera vendita di prodotti florovivaistici, semi e fertilizzanti, raccogliendo così una proposta di buonsenso che la Lega aveva fortemente avanzato. Si fa così chiarezza, resasi necessaria a sostenere un settore attualmente in grande difficoltà e che, insieme a tutta la sua filiera, rischiava la paralisi completa”.

Così il senatore della Lega Paolo Ripamonti in una nota congiunta con i senatori Gian Marco Centinaio Giorgio Maria Bergesio, Gianpaolo Vallardi e Rosellina Sbrana.

“In una delicata fase come quella che stiamo vivendo, con la netta contrazione delle esportazioni, la possibilità di commercializzare i propri prodotti, consentirà ai tanti produttori italiani e liguri in particolare di resistere in attesa di un miglioramento della situazione. La Lega, con grande senso di responsabilità, non smetterà di proporre misure e interventi a favore dei settori più in difficoltà del nostro Paese”.

Sul tema è intervenuto con un post su Facebook anche l’On. Franco Vazio del partito Democratico, che ha sostenuto la causa del settore agricolo e floricolo: “Il lavoro di squadra con governo, commissioni parlamentari e associazioni di categoria di cui avevo parlato ieri ha prodotto un primo significativo risultato”.

“La Presidenza del Consiglio ha confermato che il DPCM 22 marzo 2020 non ha interdetto ed anzi consente l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di tutti i prodotti agricoli e quindi anche la vendita al dettaglio e all’ingrosso di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso e fertilizzanti”.

“E’ quindi anche ammessa l’apertura dei punti di vendita di tali prodotti”.

“Ora siamo al lavoro sugli emendamenti del decreto legge del 17 marzo e sul decreto legge di aprile per assicurare il risarcimento dei danni e riavvio della produzione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.