IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lettere al direttore

Coronavirus, la lettera-appello a Mattarella: “Riportiamo a casa le navi e gli equipaggi di Costa Crociere”

Sandro Ferraro, promotore dell'iniziativa, è uno degli amministratori del gruppo Facebook "Costa crociere un mare di emozioni"

Più informazioni su

Illustrissimo Onorevole Professor Sergio Mattarella – Presidente della Repubblica Italiana, 

Ci rivolgiamo a Lei per perorare la causa degli equipaggi delle navi di Costa Crociere ancora in mare senza sicurezza di approdo e quindi di ritorno per i passeggeri e per i lavoratori Italiani che da mesi sono in mare lontani dalle Loro famiglie. 

Ecco la posizione attuale delle navi non ancora attraccate in porto sicuro e possibilmente Italiano:

– Costa Mediterranea sta rientrando, ora è nel Mediterraneo al largo dell’Egitto;

– Costa Fortuna sta rientrando, ora è in prossimità del Canale di Suez; 

– Costa Deliziosa (giro del mondo) è al largo della Somalia e non ha contagi a bordo. Non ha effettuato alcuno scalo, se non tecnico, da 20 giorni. Dovrebbe arrivare al Aprile in Italia; 

– Costa Magica e Costa Favolosa in cerca di attracco a Miami. 

Le chiediamo di intervenire affinché venga consentito a tutte le navi, con le dovute cautele, di potere fare rientro in patria ed attraccare nei porti Italiani ( ad oggi per altre navi è stata una odissea). 

Ricordiamo che Costa Crociere è l’ unica compagnia crocieristica Italiana che quindi paga le imposte in Italia con gran parte degli equipaggi e Ufficiali Italiani. 

Saranno ,come sempre, gli ultimi, con i Comandanti, a scendere dalle navi dopo avere validamente assistito ospiti ed equipaggi, come la marineria Italiana ha dimostrato anche in altre parti del mondo. 

Confidiamo nella Sua saggezza e nel Suo intervento affinché questi lavoratori abbiano almeno la certezza di un tempo previsto per il Loro rientro presso le famiglie. 

Sandro Ferraro – Promotore dell’iniziativa 

A nome e per conto delle numerosissime persone (oltre 1300 in 24 ore) che stanno firmando un appello su change.org per il rientro delle navi e degli equipaggi di Costa Crociere 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.