IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, la Cri di Loano in emergenza: “In esaurimento mascherine, guanti e occhialini: impossibile soccorrere in sicurezza”

L'appello è sempre quello di "aiutare ad aiutare"

Più informazioni su

Loano. “Aiutateci, ci servono mascherine, occhiali, guanti, tute monouso per noi e per i pazienti che curiamo ogni giorno”. E’ questo l’appello che arriva dal comitato di Loano della Croce Rossa Italiana, che come tutte le realtà del territorio impegnate nel soccorso, è la “prima linea” nel contrasto alla pandemia di Covid19.

“I nostri dipendenti ed i tanti volontari lavorano 24 ore su 24 per garantire il soccorso ed il trasporto dei pazienti – dicono dall’associazione di volontariato – Oggi dobbiamo, purtroppo, portare a conoscenza dalla popolazione le gravi problematiche che ci affliggono nel reperire i Dpi (dispositivi di protezione individuale) necessari per continuare ad operare in sicurezza”.

“In ogni intervento di sospetto paziente infettato dal virus, e sono la gran parte di quelli non traumatici, è necessario rifornire il personale di mascherine di protezione FFP2 o FFP3, occhiali di protezione, tuta monouso, calzari monouso, guanti monouso di diverse misure oltre che mascherine ‘chirurgiche’ monouso per i pazienti. Tutti presidi che stiamo esaurendo, rischiando di bloccare questa ‘prima linea’ della catena del soccorso”.

L’appello della Cri di Loano va quindi “a tutti i cittadini perché collaborino con donazioni dirette di materiale sanitario o di denaro per reperire direttamente sul mercato questi costosi presidi, indispensabili per la sicurezza del nostro personale, al fine di integrare le nostre scorte e quanto attendiamo dalle istituzioni preposte”.

È attiva un raccolta fondi tramite il sito “gofundme” a questo link . Per chi volesse ottenere le agevolazioni fiscali (dalla bozza di decreto presentata ieri dovrebbe essere alzata la detrazione dal 19% al 30%) è possibile effettuare un bonifico all’iban IT 57 G 0311 1494 3000 0000 0002 09 con causale “contribuzione volontaria covid19”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.