Liguria digitale

Coronavirus, Itis di Savona pioniere della scuola a distanza: insegnante agli Erzelli tiene lezione alle quarte

La Regione invita le altre scuole a fare altrettanto: "Opportunità date da Liguria Digitale da sfruttare in questi giorni di stop delle lezioni"

itis ferraris pancaldo savona

Liguria. La sede di Liguria digitale agli Erzelli è a disposizione per i docenti che vorranno fare lezioni a distanza in questi giorni di sospensione dell’attività didattica, con il supporto tecnologico del Digital Team della Scuola Digitale. Lo comunica l’assessorato all’istruzione di Regione Liguria precisando che, per la prenotazione della sessione, occorre scrivere una mail all’indirizzo scuoladigitale@regione.liguria.it. E a fare da “apripista” è stato proprio l’Itis di Savona, che dopo la lettera del preside agli studenti per invitarli a studiare a distanza ha inviato una insegnante agli Erzelli per fare lezione “da remoto” ai ragazzi delle classi quarte.

“Grazie al progetto Scuola Digitale, avviato e sostenuto tre anni fa da Regione Liguria, è stata attivata una Community che ha messo in rete 217 istituti e oltre 1400 docenti di tutte le scuole e istituti di formazione professionale della Liguria – spiega l’assessore all’Istruzione Ilaria Cavo – Questo ci ha permesso di dialogare con loro in questi giorni di emergenza, di fornire un vademecum per consigliare tutti gli strumenti da attivare per collegarsi con i loro studenti”.

“Molti si sono attivati autonomamente, attivando lezioni a distanza dai loro istituti o dalle loro abitazioni, e il nostro team li ha seguiti da remoto – prosegue Cavo – Alcuni ci hanno di poter usufruire degli strumenti di Liguria digitale, come è accaduto, per esempio, per l’istituto Ferraris Pancaldo di Savona: una docente si è recata nella sede degli Erzelli e grazie alla struttura ha tenuta una lezione comune a due classi diverse di quarta. Da qui l’idea di offrire questa opportunità ad altri docenti che volessero cogliere questa opportunità nei prossimo giorni di stop delle lezioni in classe”.

“Si tratta di uno strumento aggiuntivo che sono certa, vista la vitalità dei docenti, sapranno sfruttare. Un ringraziamento a Liguria Digitale – conclude l’assessore – che, in questa situazione di emergenza, oltre al team mette a disposizione l’ospitalità”.

leggi anche
studenti Itis ferraris pancaldo
La lettera
Coronavirus, il preside dell’Itis scrive agli studenti: “Studiate a distanza, una sfida nelle vostre mani”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.