Buone notizie

Coronavirus, in Liguria il primo guarito con il farmaco sperimentale Remdesivir

Bassetti: "Questa cosa ci ha fatto esultare, non dovete avere paura"

bassetti coronavirus

Liguria. Primo paziente contagiato da coronavirus ufficialmente guarito a Genova. Lo ha annunciato Matteo Bassetti, direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, durante la conferenza stampa in streaming con il presidente Giovanni Toti e gli altri dirigenti della sanità ligure.

“Abbiamo il primo vero guarito, sottoposto a due tamponi entrambi negativi – ha detto Bassetti – un paziente ricoverato lo scorso 7 marzo, di 79 anni. Ora potrà tornare nella sua casa in Lombardia”.

La novità importante è che l’uomo era stato trattato con Remdesivir, il farmaco sperimentale efficace contro l’ebola ordinato dal San Martino direttamente a Washington dove viene prodotto: “Sembra funzionare”, spiega Bassetti, “e questa cosa ci fa esultare”. Il medico ha fatto sapere che arriveranno altre scorte del farmaco che continuerà a essere usato sui pazienti ricoverati a Genova insieme ad altri come il Tocilizumab, usato di solito contro l’artrite ma utile per combattere l’infiammazione dei polmoni.

“È molto variabile lo spettro delle manifestazioni: va da persone che quasi non si accorgono di avere questa infezione a forme che hanno una polmonite molto aggressiva. Non bisogna avere paura, la paura porta a scelte irrazionali come quella di correre al pronto soccorso”, ha aggiunto il primario del San Martino che da sempre invita a non diffondere allarmi ingiustificati.

leggi anche
Generica
Speranza
Al San Martino è arrivato Remdesivir, il farmaco americano che potrebbe curare il coronavirus
Generica
Terapia
Coronavirus, Liguria beffata: esclusa dalla sperimentazione del Remdesivir per curare i malati
Generica
Rabbia
Remdesevir, furia Vaccarezza: “Primi a utilizzarlo e ora esclusi, sono allibito”
Generica
Pressing
Coronavirus, somministrazione del farmaco Remdesivir al San Martino: via libera di Aifa

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.