Digital

Coronavirus e quarantena, Albissola Marina propone il virtual tour dei musei cittadini

Un'iniziativa per visitare questi luoghi anche dal divano di casa

museo diffuso muda Albissola canale YouTube

Albissola Marina. In queste giornate di emergenza sanitaria il Comune di Albissola Marina, così come hanno fatto tanti musei internazionali, propone tour virtuali dei propri musei e delle mostre in corso. Il Museo Diffuso, chiuso ormai da settimane per le disposizioni governative, ora ha infatti un bellissimo canale Youtube dal titolo “Museo Muda”.

E proprio in questi giorni, insieme a Luca Bochicchio direttore scientifico del “Museo Diffuso” di Albisola, con l’ausilio dell’Ufficio Cultura e con i professionisti di Artemis New Media, l’amministrazione cittadina sta lavorando per permettere la visita di questi luoghi anche dal divano di casa: attraverso video racconti ed immagini, cui seguiranno focus specifici su alcune opere d’arte.

“Così come i grandi Musei del Mondo – spiega la vicesindaco e assessore alla Cultura Nicoletta Negro, ideatrice del progetto – abbiamo voluto rendere fruibile in rete anche il nostro MuDA. Un canale youtube dedicato racconterà le nostre opere esposte, i nostri artisti in collezione, il nostro grande patrimonio artistico”.

“Adattarsi alla nuova emergenza, significa esplorare nuove strade e creare opportunità. Solo così riusciremo a vivere con serenità il presente e soprattutto progettare un futuro. Noi nel nostro piccolo lo abbiamo fatto, dando un contributo al già affollato web, in un momento di altissima tensione sociale, regalando bellezza. Dostoevskij diceva che ‘la bellezza salverà il mondo’, il nostro intento è quello di far in mondo che la bellezza ci aiuti a passare ore liete e nello stesso tempo intense, in attesa che questo momento difficile passi”, conclude.

leggi anche
comune albissola
Misure
Coronavirus, nuove chiusure ad Albissola: ecco tutte le novità discusse in riunione comunale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.