IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, Alisa: “Chi non riesce a provvedere al proprio animale domestico può chiedere aiuto all’Asl”

"I servizi veterinari della Asl provvedono anche al ritiro delle spoglie dell'animale in caso di decesso"

Liguria. “L’appello del 19 marzo 2020 lanciato dalla protezione civile, che invita i cittadini a non abbandonare gli animali, è stato accolto anche nella nostra regione, dove per fortuna, ad oggi, non si registrano incrementi dell’inqualificabile fenomeno dell’abbandono di animali, che peraltro costituisce un reato penale”. A comunicarlo l’azienda sanitaria ligure Alisa.

“Ad oggi non vi è alcuna evidenza scientifica che gli animali da compagnia, quali cani e gatti, possano diffondere il nuovo coronavirus – chiarisce Roberto Moschi, responsabile del servizio di veterinaria di Alisa – Per prudenza, si raccomanda comunque di lavare le mani frequentemente con acqua e sapone o usando soluzioni alcoliche anche dopo il contatto con i nostri animali”.

“Chiunque sia impossibilitato durante l’emergenza Covid-19 a mantenere il proprio animale domestico e a rispettarne il benessere attraverso le cure, l’alimentazione e che non sia in condizione, per comprovate necessità, di rispondere ai suoi bisogni (ad esempio, in caso di improvviso ricovero in ospedale per malattia Covid-19), può attivare i servizi veterinari pubblici delle Asl che interverranno affinché agli animali sia garantito un adeguato ricovero, seppur temporaneo, fino alla restituzione al proprietario” aggiunge Moschi.

“Saranno i Comune di pertinenza, in collaborazione con i servizi veterinari competenti per territorio, a provvederanno al ricovero, alla custodia e all’affido temporaneo: per i cani, presso i canili comunali e, per gli altri animali, in strutture adeguate”.

Infine “qualora in questi giorni il vostro amico a quattro zampe dovesse venire a mancare, è possibile contattare i servizi veterinari della Asl di riferimento, che provvederà al ritiro delle spoglie del vostro animale per l’invio alla termodistruzione, in condizioni di sicurezza” conclude Moschi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.