IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

24H of Finale verso la 22ª edizione: una sfida a rimanere in equilibrio

Un progetto di rimboschimento nelle aree delle Manie interessate dagli incendi dello scorso anno al fine di compensare la CO2 prodotta e di riqualificare l'area bruciata

Finale Ligure. Come tutti i rider sanno, l’equilibrio è fondamentale per poter andare avanti in modo sicuro. Chi è abituato a pedalare ormai non ci pensa più: si va avanti e basta.

Ma provate a pensare quando eravate piccoli e per la prima volta avete provato a stare su una bici. Sembrava quasi impossibile, poi, un giorno, tutto è diventato naturale.

Da quel momento la bicicletta si è trasformata in un mezzo meraviglioso, capace di rendervi liberi. E tutto grazie all’equilibrio che siete stati in grado di trovare.

E così l’equilibrio della bicicletta vi ha insegnato il concetto di armonia nel muovervi, di risparmio delle vostre energie e di sostenibilità.

Quindi, chi meglio di un biker può interpretare il concetto di equilibrio, non solo in bici, bensì nella vita di tutti i giorni proprio per ripensare in modo “equilibrato” la propria vita?

Amiamo pedalare nella natura incontaminata, ci divertiamo a percorrere sentieri mozzafiato e sogniamo quando incontriamo un bel panorama… spesso però non ci rendiamo conto che le nostre azioni se non sono in equilibrio con l’ambiente in cui viviamo, rischiano di far cadere il sistema, proprio come quando si perde l’equilibrio dai pedali.

L’uomo un tempo sapeva perfettamente come restare in equilibro con il suo territorio, oggi forse lo ha dimenticato.
Ma come da bambini non ci scoraggiavamo alla prima caduta, anche oggi dobbiamo impegnarci con tenacia per re-imparare ad essere in armonia con l’ambiente in cui viviamo.

Ed è questa la vera sfida che la 24H of Finale vuole porre nel 2020: Rimanere in Equilibrio!

Blu Bike da anni contribuisce alla manutenzione dei sentieri, alla pulizia delle aree prative e al sostegno di molte attività sociali del territorio – spiegano gli organizzatori -. Tuttavia vogliamo fare meglio e di più, ma soprattutto vogliamo farlo tutti insieme. Siamo convinti che le azioni e l’esempio di pochi siano essenziali per iniziare a tracciare una giusta rotta, ma è il coinvolgimento degli altri e la cooperazione di tutti che ci può portare al vero successo, e i fatti di cronaca sull’epidemia degli ultimi giorni ci insegnano bene che l’unione fa la forza e ciascuno di noi ha bisogno della collaborazione dell’altro“.

“Proprio come quando si rema su una nave, tutti devono remare nella stessa direzione. E questo vale anche se la nave è ‘pirata’… Sappiamo infatti di essere decisamente ‘pirati’. Pirati di un mondo che ci vuole consumatori, spreconi, inquinatori. Cercheremo di rifondare l’evento proprio sul nostro tesoro più grande: l’ambiente in cui viviamo e in cui amiamo fare mountain bike. Crediamo che l’equilibrio sia una sfida possibile e alla nostra portata. Basta semplicemente che ciascuno di noi decida di avere un ruolo attivo. Nulla di rivoluzionario ma solo comportamenti consapevoli e azioni condivise“.

Quest’anno cercheremo di portare a zero l’uso di plastiche monouso, evitare gli sprechi di energia e spingere la raccolta differenziata verso il 100%. Azioni concrete che vorranno essere un esempio da riportare poi nella vita di ogni giorno. Inoltre, grazie alla collaborazione con Fondazione CIMA di Savona, calcoleremo l’impronta ecologica di tutta la manifestazione attuando poi un progetto di rimboschimento nelle aree delle Manie interessate dagli incendi dello scorso anno, al fine di compensare la CO2 prodotta e di riqualificare l’area bruciata“.

Tutte azioni concrete che cambieranno il modo in cui organizzeremo l’evento, ma che lo renderanno ancor più importante, non solo per il Finalese, ma anche per chi, come voi, deciderà di farne parte in modo attivo. Vi aspettiamo – concludono – alla 22ª edizione della 24H of Finale. Ovviamente sull’altopiano delle Manie, dal 22 al 24 maggio 2020“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.