Volo di 20 metri dopo caduta dall'Aurelia, sempre gravi le condizioni della ragazzina di Alassio - IVG.it
Quadro clinico

Volo di 20 metri dopo caduta dall’Aurelia, sempre gravi le condizioni della ragazzina di Alassio

Grave lesione alla colonna vertebrale, prognosi riservata

rianimazione santa corona

Alassio. E’ ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure la ragazzina di 17 anni rimasta gravemente ferita dopo una caduta dalla via Aurelia avvenuta intorno alle 12 di ieri ad Alassio. Per lei un volo di 20 metri, prima di precipitare in passeggiata Cadorna.

La giovane ha riportato gravi traumi, ma a preoccupare maggiormente è una lesione alla colonna vertebrale: in questo momento è in corso una risonanza magnetica per capire l’esatta situazione clinica.

La 17enne rimane intubata e sedata, sotto stretta osservazione medica: la prognosi è ancora riservata.

L’allarme era scattato ieri intorno a mezzogiorno, con un testimone che ha chiamato i soccorsi: sul posto croce bianca di Alassio, personale del 118 e vigili del fuoco, oltre a carabinieri e polizia.

La ragazzina è stata soccorsa e trasportata d’urgenza presso il nosocomio pietrese: la 17enne non è deceduta solo grazie ad un filo o un ramo che avrebbero attutito la caduta e il terribile impatto sull’asfalto.

Dai primi riscontri investigativi sull’episodio è stato confermato il gesto volontario (un tentato suicidio) da ricondurre, probabilmente, ad una delusione d’amore.

Ora si attendono i riscontri medici sui traumi riportati e la lesione alla colonna vertebrale, dai quali si deciderà o meno se sottoporla ad un intervento chirurgico.

leggi anche
  • Emergenza
    Alassio, ragazzina cade dall’Aurelia in passeggiata Cadorna. Volo di 20 metri: è grave
    Passeggiata Cadorna parcheggio Alassio
  • Prognosi riservata
    Volo di 20 metri dopo caduta dall’Aurelia, migliorano le condizioni della ragazzina di Alassio
    rianimazione santa corona
  • Miglioramento
    Volo di 20 metri dopo caduta dall’Aurelia, fuori pericolo la ragazzina di Alassio
    santa corona rianimazione

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.