IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sostituzione Cannonero, minoranze Borghetto: “Divisioni interne e pressioni. Ancora nessuna decisione”

“Non è più sostenibile una situazione di indeterminatezza su una questione delicata come i servizi sociali”

Borghetto Santo Spirito. “A oltre tre mesi dalle dimissioni dell’assessore ai servizi sociali Cannonero, nessuna decisione è stata presa dall’Amministrazione Canepa per normalizzare la situazione”.

Inizia così l’intervento con cui i consiglieri Giancarlo Maritano, Maria Grazia Oliva, Pier Paolo Villa e Daniela Guzzardi, dei gruppi di minoranza di Borghetto “In Cammino” e “Liberiamo Borghetto”, hanno voluto “interrogare” il sindaco Canepa sul posto vacante di assessore ai servizi sociali. Una situazione che perdura ormai da mesi.

“Oggi, – hanno proseguito dalla minoranza, – la delega ai servizi sociali è gestita ‘ad interim’ dal sindaco, che ha già altri incarichi rilevanti come personale e polizia municipale. Intende arrivare al 2022 accentrando tutte queste deleghe nelle sue mani, col rischio di non riuscire a gestire tutto? Intende nominare un altro assessore? Intende mantenere l’attuale composizione di Giunta (rinunciando quindi a un assessore) con un rimpasto di deleghe che renda più razionale ed equilibrata la divisione dei compiti? Lo decida e lo faccia”.

“Dopo oltre tre mesi non è più sostenibile una situazione di indeterminatezza su una questione delicata e importante come i servizi sociali. Il nostro sospetto è che Canepa non riesca a decidere perché paralizzato dalle rivalità interne alla maggioranza, dalla paura di irritare potenziali assessori che mal sopporterebbero di vedere nominato un/una ‘concorrente’, dalle pressioni dei partiti (la Cannonero era in quota Lega, come d’altronde la presidente dimissionaria della Servizi Ambientali: Canepa sarà forse costretto a mantenere certi equilibri politici?)”.

“Il sindaco ricordi che è chiamato ad amministrare una comunità e che in primo luogo deve garantire la migliore struttura possibile per la Giunta. Quindi nomini il sostituto della Cannonero oppure proceda alla redistribuzione delle deleghe, senza indugiare oltre. Il paese non ha bisogno di balletti, rinvii e spartizioni tra partiti: ha bisogno di essere amministrato”, hanno concluso dalla minoranza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.