IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Si è spento Sergio Taccetti, l’uomo che sognava di riunire le Albisole

L'uomo, paralizzato da tempo, aveva 68 anni

Albisola Superiore. Un pezzo della storia di Albisola se ne è andato con la morte di Sergio Taccetti, 68 anni.

Paralizzato da anni, ma lucidissimo fino all’ultimo giorno, nella vita professionale si era distinto negli incarichi di prestigio, in Italia e all’estero, portati avanti nelle aziende in cui ha lavorato. E molto impegno Sergio ha messo anche nel volontariato. In primis con la Croce Verde: socio e milite, faceva parte del gruppo dell’Oratorio Stella Maris, che l’aveva rilanciata nel 1970. Un anno dopo aveva fatto parte del direttivo, poi gli impegni di lavoro l’avevano portato lontano da Albisola. 

Era rientrato a collaborare con la ‘Verde’ nel 1987 e, all’interno del direttivo, aveva ideato e portato avanti iniziative importanti sul fronte della promozione e dello sviluppo. Fra le altre, l’ideazione e l’attuazione del telesoccorso, al tempo una novità assoluta a livello nazionale, ma anche il rafforzamento della presenza nel sociale, iniziative per gli anziani, e la realizzazione del trimestrale ‘Albisola’, house organ della pubblica assistenza. “Sergio non solo ci ha portato modelli da seguire, ma si è impegnato a mettere in pratica le proposte – dice di lui Vilder Vanz, presidente della Croce Verde albisolese – Ci sono suoi progetti nati oltre 30 anni fa ancora validi oggi. Ci conoscevamo da bambini, siamo cresciuti assieme. Per me è sempre stato anche un punto di riferimento culturale”. 

Sergio Taccetti ha avuto anche un ruolo di primo piano nel progetto di unificazione delle due Albisole in un unico comune. “Io ci pensavo da sempre – ricorda Angelo Canepa, un altro dei promotori -. Gliene parlai e lui mi rispose ‘anch’io”. E aggiunse: “Allora facciamolo”. Furono raccolte migliaia di firme, ma l’ostilità dei politici di tutti i partiti ebbe la meglio. In ogni caso fu una grande esperienza, di idee e di operatività. Era suo lo slogan: “meglio Albinsieme che Albi…sola”.

Il funerale sarà celebrato venerdì mattina, 21 febbraio, alle ore 11 nella Chiesa Stella Maris di Albisola Capo. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.