IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vado, manca la continuità: col Prato arriva un’altra sconfitta casalinga risultati

Incontro che si chiude già nel primo tempo, con i toscani a segno tre volte nel giro di tredici minuti

Più informazioni su

Vado Ligure. Il Vado, in questo campionato, fino ad ora ha vinto sei partite. I rossoblù non hanno mai ottenuto due successi consecutivi. Solamente dando continuità ai propri risultati potranno sperare di uscire dalle posizioni a rischio; alla vigilia del turno odierno occupano il quattordicesimo posto, ossia sono in zona playout.

La formazione del presidente Franco Tarabotto la scorsa settimana ha espugnato il campo del Fossano. Oggi al Chittolina ospita il Prato, secondo in classifica e in piena lotta per la promozione in Serie C. Non sarà quindi la partita più facile per centrare la seconda vittoria di fila, ma in questo campionato i risultati a sorpresa sono stati frequenti. All’andata i toscani vinsero 4 a 2.

La cronaca. Luca Tarabotto schiera Illiante, L. Casazza, Tona, Venturini, Redaelli, Guarco, Bruschi, Dagnino, Piacentini, Varela, Rotulo.

In panchina Faggiano, Alberto, Pittaluga, Castaldo, Terzoni, Tomasini, Alessi, Cecon, Gallo.

Il Prato guidato da Vincenzo Esposito scende in campo con Bagheria, Gentili, Tomi, Gargiulo, Giampà, Bassano, Regoli, Carli, Fanucchi, Banegas, Surraco.

A disposizione Piretro, Cecchi, Diana, Sciannamè, Ghini, Casati, Mariani, Diarrassouba, Akammadu.

Dirige l’incontro Andrea Zanotti della sezione di Rimini, assistito da Luca Bernasso e Luca Noè Marseglia (Milano).

Il Vado parte bene e nei primi venti minuti crea qualche difficoltà ai toscani. Al 19° Bruschi, su calcio di punizione, chiama Bagheria ad un intervento piuttosto difficile. Al 20° risultato ancora fermo sullo 0 a 0.

I pratesi sono imbattuti da cinque turni, ma di recente hanno rallentato il passo, dato che tre di questi risultati positivi sono pareggi. Il Vado, al contrario, nel suo rendimento altalenante non conosce il segno “X” da ben sei giornate, nelle quali ha ottenuto tre successi e tre sconfitte.

Al primo vero affondo la compagine di mister Esposito va in vantaggio, al 26°. Tomi, dalla sinistra, crossa basso per l’accorrente Regoli che insacca. 0 a 1.

Il Vado non riesce nemmeno ad abbozzare una reazione che al 31° i biancazzurri colpiscono ancora, questa volta con  Surraco, al quarto sigillo stagionale in campionato. Sugli sviluppi di un corner il numero 11 raccoglie una corta respinta della difesa vadese e, dal limite, scarica un destro che si infila alle spalle di Illiante. 0 a 2.

Festeggiano i sostenitori ospiti; considerato che la Lucchese per il momento è ancora ferma sul pari, il Prato è nuovamente capolista.

Al 37° i vadesi rimangono in dieci uomini per l’espulsione di Guarco per fallo da ultimo uomo.

La differenza di valori sul terreno di gioco appare evidente. Il Prato affonda i colpi e al 40° va nuovamente a segno, questa volta con Banegas: 0 a 3.

Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo con il Prato in vantaggio per 3 a 0; partita che appare ormai compromessa per i rossoblù.

Si riparte con Akammadu al posto di Fanucchi tra i biancazzurri. Nel secondo tempo i toscani controllano la partita. All’8° un cambio per parte: Tomasini per Rotulo tra i locali, Diana per Giampà tra gli ospiti. All’11° Tarabotto inserisce Gallo per Piacentini; al 17° entra Pittaluga al posto di Venturini.

Malumore tra i tifosi pratesi per la notizia della rete della Lucchese, che si riprende il primo posto.

Al 23° entrano Alberto al posto di Dagnino nel Vado e Cecchi al posto di Regoli nel Prato.

Al 29° Bruschi, con un colpo di testa, sfiora il palo alla destra del portiere. Mariani prende il posto di Surraco.

Al 31° dentro Alessi per Varela. Al 43° Casati sostituisce Carli.

Al 46°, in pieno recupero, i toscani colgono una traversa con Akammadu. Due minuti di overtime, poi il triplice fischio.

La partita termina con il successo del Prato per 3 a 0. Per il Vado è la quinta sconfitta casalinga in questo campionato, la seconda consecutiva. I rossoblù domenica 1 marzo saranno impegnati sul campo del Verbania, che in classifica li segue di 1 punto. Ora la formazione di mister Tarabotto è terzultima con 24 punti e la posizione che vale la salvezza diretta dista 3 lunghezze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.