IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serata fascista in una birreria di Albissola: “I nazisti non erano criminali, combattevano per un’idea”

Saluti romani e bandiera con la croce celtica, il video è finito su Youtube

Albissola Marina. “Una bandiera con la croce celtica, i saluti romani, canzoni che esaltano il fascismo, il nazismo e organizzazioni neofasciste come Ordine Nuovo, nate nel dopoguerra. Il tutto condito da frasi choc come questa: ‘Pensano che le SS e i nazisti fossero dei criminali: no, erano dei soldati che combattevano per un’idea’. E’ successo il 26 gennaio scorso in una birreria di Albissola Marina che ha ospitato il concerto dei Feanor, gruppo musicale dell’associazione culturale Lorien di Milano, che si occupa di valorizzare la musica della destra storica”.

A raccontare l’episodio è la pagina Facebook “Villapiana antifascista e antirazzista”, che si è imbattuta su Youtube nel video dell’evento (ora non più visibile), svoltosi quasi un mese fa. Una serata, riferiscono, “benedetta” dai militanti savonesi di CasaPound: tra i commenti al video compare infatti anche un “Grazie per la bellissima serata” postato proprio dal responsabile locale del movimento.

“L’Assemblea antifascista e antirazzista di Villapiana esprime sconcerto e preoccupazione – scrivono nel loro testo di denuncia – appena mitigati dalla constatazione che la partecipazione all’evento è stata assai ridotta: una dozzina di nostalgici facenti capo per lo più a CasaPound. La preoccupazione è comunque alta. Ci chiediamo come sia possibile che un locale pubblico possa ospitare serate del genere: riteniamo improbabile che i proprietari della birreria non fossero al corrente della tipologia di ospiti che avevano in casa, tuttavia vogliamo essere fiduciosi e pensare che siano stati ingannati dai ‘camerati’ (che in altre occasioni, anche a Savona, hanno provato ad utilizzare spazi mascherandosi da associazioni culturali). A questo punto, per chiarire ogni dubbio, pretendiamo che i proprietari della birreria si pronuncino pubblicamente sull’accaduto”.

“Ci chiediamo infine se simili iniziative possano configurare i reati previsti dalle leggi Scelba e Mancino – si chiedono i coordinatori della pagina – e confidiamo in un intervento delle autorità di polizia savonesi, finora acquiescenti nei confronti delle organizzazioni neofasciste e neonaziste”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.