IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, preso il rapinatore della Carige di via Gramsci: è un 56enne

L'uomo era stato individuato sabato, meno di 24 ore dopo il colpo avvenuto venerdì pomeriggio

Più informazioni su

Savona. Sarebbe un italiano di 56 anni l’autore della rapina di venerdì alla filiale di Banca Carige di via Gramsci a Savona. E’ la conclusione a cui sono giunti i carabinieri di Savona, al termine dell’indagine. Maggior dettagli sull’uomo e sull’attività investigativa che ha consentito di individuarlo verranno forniti dai carabinieri nella tarda mattinata.

La rapina si è consumata venerdì pomeriggio intorno alle 17. Il malvivente, travisato con un cappello tipo baseball ed un paio di occhiali scuri, è entrato nell’istituto di credito armato di un coltello con lama in ceramica e si è fatto consegnare il contenuto delle casse per la somma di mille euro, per poi allontanarsi a piedi.

Scattato l’allarme, i carabinieri si sono recati in modo tempestivo presso l’istituto bancario e hanno iniziato immediatamente le indagini: hanno ascoltato diversi testimoni e visionato tutte le immagini della videosorveglianza.

Il presunto responsabile è stato individuato in meno di 24 ore. L’uomo è stato fermato e condotto in caserma, e sono scattati una serie di accertamenti approfonditi che hanno convinto i carabinieri di aver effettivamente identificato il colpevole.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.