Il commento

Revoca concessione, il senatore Paragone a Genova: “Il M5S resti fermo su promessa a cittadini”

Il parlamentare ex M5S: "Serve profonda riflessione su concessioni a vantaggio dei privati e a sfavore dei cittadini"

Regione. “Sulla revoca della concessione ad Autostrade in consiglio dei ministri il movimento deve essere fermo nella sua decisione. L’aveva detto, aveva preso un impegno davanti a questi cittadini quindi o è revoca o tutto il resto è melina”.

Lo ha detto il senatore ex M5S Gianluigi Paragone che oggi ha partecipato in piazza a Genova alla manifestazione del comitato di cittadini Autostrade Chiare.

“Bisogna tornare a riflettere su quello che è accaduto con il ponte Morandi – ha aggiunto Paragone – e chiedo alla politica di fare una profonda riflessione sulla sciagurata stagione delle privatizzazioni e sulle modalità con cui si danno in concessione a privati beni pubblici in modo vantaggiosi per gli imprenditori e a sfavore dei cittadini”.

leggi anche
  • Sintonia
    Infrastrutture, Toti: “Obiettivi Autostrade Chiare condivisibili. Chiediamo giustizia per le 43 vittime”
  • Sicurezza e giustizia
    Autostrade chiare, il comitato scende in piazza: “Chiederemo al Mit di fare controlli veri”
  • Battaglia
    Autostrade Chiare: “Revoca delle concessioni? Prima paghino danni e manutenzione”