IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Pd: “Coperte anche le ultime somme urgenze per i danni del maltempo del 2019”

Lunardon e Vazio: "Un'altra promessa mantenuta dal governo nonostante gli allarmismi di Toti"

Regione. “Nonostante l’allarmismo dal chiaro sapore elettorale diffuso da Toti nelle scorse settimane anche le ultime somme urgenze per i nubifragi che hanno colpito la Liguria a dicembre sono state coperte dal governo, così come avevano garantito i parlamentari liguri del PD e lo stesso esecutivo”. Così affermano il capogruppo del partito democratico ligure Giovanni Lunardon e il deputato Franco Vazio.

“Da quando è entrato in carica, l’attuale governo non ha mai fatto mancare il proprio sostegno alla Liguria e ha mantenuto tutti gli impegni presi con il territorio. Tutto ciò al netto di un’amministrazione regionale che ha sempre privilegiato la polemica politica alla dialettica istituzionale” aggiungono i due membri del PD.

Poi concludono: “Con quest’ultima tranche di finanziamenti tutti i fondi per le somme urgenze chiesti dai Comuni liguri danneggiati dal maltempo, che si è abbattuto a più riprese sulla nostra Regione alla fine del 2019, sono stati coperti. Non faremo mancare il nostro impegno per garantire che tutti i danni alle strutture pubbliche e private vengano risarciti”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.