IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Trofeo Laigueglia, CarnevaLöa e le FIAT 500 a Spotorno: eventi “colossal” nella domenica in provincia

Molière a teatro a Savona, "Percorsi cerAmici" in mostra ad Albissola

Provincia. “Colossal” è un’espressione francotedesca ma usata quasi solo nel nostro Paese per indicare uno spettacolo svolto con grande impiego di denaro, attori, scenografie, effetti speciali e pubblicità. Anche questa domenica di metà febbraio sarà colossale e dai suoi IVG Eventi ci aspettiamo un notevole successo di organizzazione e pubblico.

Il “film” della giornata si aprirà in grande stile con l’attesissimo Trofeo Laigueglia, che non ha bisogno di troppe anticipazioni e da tradizione inaugura il calendario nazionale di ciclismo.

Le scene più irriverenti e comiche saranno ambientate a Loano, dove sfileranno uno dopo l’altro gli scatenati carri allegorici del CarnevaLöa, con annesso l’ambito Palio dei Borghi. Non mancherà però l’azione con gli “inseguimenti” tra le FIAT 500 lungo le vie di Spotorno per quello che si preannuncia un roboante ma romantico raduno di “San Valentino con il Cinquino”.

Per non essere troppo popolare il “lungometraggio” di oggi mostrerà a Savona anche uno “spezzone” di cultura con la metateatralità de “Il cornuto immaginario”, tratto da Molière.

Trofeo Laigueglia

Laigueglia. Come da tradizione il calendario italiano di ciclismo si apre con il Trofeo Laigueglia, che domenica 16 febbraio andrà in scena con la sua cinquantasettesima edizione e lo farà in grande stile, visto che quest’anno la gara è promossa dall’Unione Ciclistica Internazionale nelle prestigiose gare Pro Series.

Anche quest’anno la gara organizzata dal Comune con la regia tecnica del Gruppo Sportivo Emilia sarà gemellata al Giro dell’Appennino con la Challenge Liguria, la speciale classifica che premierà il miglior corridore in base ai risultati ottenuti nelle due corse.

Nel corso della sua storia il trofeo ha sempre rappresentato uno dei momenti più attesi dell’intera stagione, proponendosi agli addetti ai lavori e non come un momento di grande sport ma soprattutto come un vero e proprio evento che coinvolge un territorio particolarmente legato al ciclismo. Segui la diretta testuale su IVG Sport.

carnevaloa 2019

Loano. Entra nel vivo la 29esima edizione del CarnevaLöa, la grande manifestazione carnevalesca organizzata dall’Associazione Vecchia Loano con il contributo del Comune.

Domenica 16 febbraio si terrà infatti l’attesissima sfilata dei carri allegorici, realizzati dagli artigiani del carnevale e ispirati ai cartoon, ai fatti di attualità e alla satira. Parteciperà la banda musicale di Pompeiana. Presso la Casetta dei Lavoratori del Mare si potranno gustare le deliziose bugie preparate dalla confraternita delle Cappe Bianche.

Nel corso della sfilata si svolgerà il Palio dei Borghi, che coinvolgerà i carri “di rappresentanza” dei borghi di Loano e alcuni carri ospiti fuori concorso.

raduno fiat 500

Spotorno. L’auto per gli innamorati? Indubbiamente la piccola FIAT 500, quella storica, romantica vettura che è stata alcova di numerosi amori nascenti e tuttora detiene il primato di auto più amata dagli Italiani.

Per onorare ciò che questa bicilindrica rappresenta per il popolo dello stivale domenica 16 febbraio dal mattino si terrà il raduno “San Valentino con il Cinquino”, organizzato dal Coordinamento di Savona del FIAT 500 Club Italia, guidato dal fiduciario Gianni Grisolia.

Il raduno è diventato un appuntamento fisso tra gli eventi motoristici della zona e inaugura la ricca stagione 2020 degli incontri su quattro ruote organizzati dal FIAT 500 Club Italia.

Savona. Domenica 16 febbraio pomeriggio la Libera Compagnia Teatro Sacco rappresenterà “Il cornuto immaginario”, tratto da Molière. In scena Guglielmo Bonaccorti, Sandro Battaglino, Susj Borello, Antonio Carlucci, Alessio Dalmazzone e Manuela Salviati nell’adattamento e regia di Enrico Bonavera e la traduzione di Francesco Origo.

“Sganarello o il Cornuto immaginario”, pur non essendo uno dei grandi testi di Molière, resta un classico, una farsa sottesa ad una piccola tragedia umana: la paura del tradimento sentimentale. Ma dietro lo svolgimento di questa vicenda principale si nascondono almeno altri due temi non meno importanti: il gioco delle convenienze e delle apparenze che vanno salvate nel contratto matrimoniale e il concetto di realtà relativa.

Non è ciò che è vero che determina le nostre azioni ma spesso sono ciò che riteniamo vero, secondo le nostre proiezioni e le nostre paure. Se si ama veramente, se si ha fiducia nel proprio partner, perché temere, perché credere al tradimento?

Pier Paolo Strona pianista

Finale Ligure. Domenica 16 febbraio pomeriggio all’Auditorium “Santa Caterina” si terrà l’“Omaggio a Philip Glass”, quinto “Pomeriggio Musicale”, organizzato dalla Società dei Concerti con il sostegno del Comune.

Protagonista sarà la musica minimalista di Philip Glass, compositore contemporaneo che ha collaborato anche con artisti della scena rock, tra i quali Brian Eno e David Bowie.

Potremo ascoltare una selezione di studi eseguiti dal pianista Pier Paolo Strona. Musicista, fotografo e ingegnere, ha coltivato questi campi con spirito di esplorazione e di ricerca integrandoli in una visione unitaria. Allievo a Biella del maestro Maffiotti, si è diplomato in pianoforte all’Accademia Filarmonica di Bologna nel 1962 e si è laureato in Ingegneria Civile al Politecnico di Torino.

Albissola Marina. Da sabato 15 febbraio alla Galleria Kélyfos è visitabile la mostra “Percorsi cerAMICI” con le opere dei designer Roby Giannotti e Gianluca Cutrupi, fondatore dello spazio d’arte in via Isola 15.

Cutrupi e Giannotti espongono una scelta per certi versi antologica delle loro opere in un mix tra oggetti della loro storia artistica e novità uscite in questi giorni dalle fornaci di riferimento (il laboratorio in Valleggia di Ylli Plaka e le Ceramiche Ernan di Albisola Superiore, San Giorgio di Albissola Marina e Il Tondo di Celle Ligure).

Pur nella peculiarità dei singoli percorsi, da cui il titolo della mostra, emerge un’innata propensione verso il gioco, l’ironia, le emozioni positive attraverso il mondo animale e lo studio delle forme, dagli elefantini di Cutrupi alle acciughe di Giannotti, dai gatti e i salvadanai del primo agli oggetti d’uso del secondo, candelabri, mortai per il pesto, portatartufi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.