IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Liguria del Gusto

Il birrificio “El Issor” di Sassello premiato alla Beer Attraction

"Liguria del gusto e quant'altro" è la rubrica gastronomica di IVG, ogni lunedì e venerdì

Più informazioni su

El Issor, a Sassello, è un birrificio nato nel 2010 dalla passione e l’entusiasmo di un giovane mastro birraio, Luca Rossi, innamorato dal mondo delle birre. In pochi anni ha fatto passi da gigante, non solo ampliando la gamma di birre prodotte (ad oggi sono una quindicina, di ispirazione belga, irlandese, statunitense), ma anche puntando sull’originalità dei gusti e delle materie prime, dal luppolo (è in produzione una birra con luppolo coltivato in Val Bormida), al Chinotto di Savona, dal mosto di Pigato alle castagne liguri. Una varietà premiata a Beer Attraction, la rassegna di Rimini dedicata alle birre italiane, dove ha vinto nella sezione dedicata alle birre chiare e ambrate di bassa gradazione.

El Issor produce attualmente un dozzine di varietà di birre, tra cui Bi-Se-Bar 8, bianca ad alta fermentazione, Speciale G24, una bitter chiara, Winja n25, birra doppio malto d’abbazia, Astrusa C14, una Stout irlandese, Tosta A11, una birra ambrata, Ajo L23, una doppio malto aromatizzata alle castagne, Harmalu A.P.A., una ambrata ispirata alle birre americane. La birra el Issor al pigato è fatta nelle barriques di pigato di Ortovero a Sarola, piccola frazione di Chiusavecchia, nell’Azienda Vinicola Ramoino.

Sassello ha portato ai vertici nazionali anche il birrificio Alta Via, classificatosi terzo in una delle categorie riservate alle birre artigianali italiani. Non male per un piccolo borgo dove le eccellenze, dalla carne agli amaretti, dai funghi ai tartufi, e oggi alle birre, sono veramente tante!

“Liguria del gusto e quant’altro” è il titolo di questa rubrica curata da noi, Elisa (alla scrittura) e Stefano (alle ricerche), per raccontare i gusti, i sapori, le ricette e i protagonisti della storia enogastronomica della Liguria. Una rubrica come ce ne sono tante, si potrà obiettare. Vero, ma diversa perché cercheremo di proporre non solo personaggi, locali e ricette di moda ma anche le particolarità, le curiosità, quello che, insomma, nutre non solo il corpo ma anche la mente con frammenti di passato, di cultura materiale, di sapori che si tramandano da generazioni. Pillole di gusto per palati ligustici, ogni lunedì e venerdì: clicca qui per leggere tutti gli articoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.