IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Garlenda, folla alla chiesa della Nativitá di Maria per l’ultimo saluto ad Angelo Navone fotogallery

Centinaia di presenti hanno voluto rendere omaggio allo storico notaio di Albenga

Più informazioni su

Garlenda-Albenga. Centinaia di persone hanno gremito questo pomeriggio (17 febbraio) la chiesa della Nativitá di Maria, a Garlenda, per dare l’ultimo saluto ad Angelo Navone.

Il notaio, contitolare dello storico studio notarile Navone-Basso, di viale Martiri della Libertà ad Albenga, è scomparso all’età di 74 anni, all’ospedale Policlinico Gemelli di Roma dove si trovava ricoverato.

In un primo tempo, rosario e funerali, per volere dei familiari, erano previsti in forma privata, ma la grande testimonianza di affetto ricevuta, con decine e decine di messaggi di cordoglio, ha spinto la famiglia ad optare per una cerimonia funebre pubblica, alla quale hanno preso parte centinaia di persone.

I funerali sono stati officiati da don Mauro, don Basso e don Gigi, grande amico della famiglia, che per questo motivo ha chiesto di celebrare la messa.

Trai numerosi presenti, anche colleghi notati del savonese e tanti provenienti dal genovese, oltre a primi cittadini e amministratori del territorio e a Mauro Zunino dell’Aero Club di Villanova d’Albenga, di cui Navone, suo grande amico, era socio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.