IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Festa del gatto “amara” per Enpa: “Trenta comuni non rispettano la legge e non curano gli animali feriti”

"A Savona, dall'anno scorso, l'amministrazione in difficoltà economica si rifiuta di pagare le spese veterinarie degli interventi d'urgenza"

Più informazioni su

Savona. “Oggi è, in tutto il mondo, la festa del gatto ma, in provincia di Savona, desideriamo celebrarla in modo preoccupato”. A parlare, in una nota, è la Protezione Animali savonese.

Spiegano gli animalisti: “Ricorre infatti anche il ventesimo anno dall’entrata in vigore di leggi che, a tutela dei gatti che vivono liberi nelle strade e nei cortili, affidano ai comuni il compito di ricoverare e curare i soggetti feriti, malati o abbandonati o, se non svolto direttamente, convenzionarsi con associazioni di volontariato contribuendo alle spese sostenute. Ebbene, malgrado la pluriennale lotta dell’Enpa per costringere i comuni a rispettare la legge, almeno trenta amministrazioni risultano ancora inadempienti, ed in tutti questi anni al loro posto si è fatta carico dei soccorsi e delle cure la Protezione Animali, che è però un’associazione privata non governativa senza aiuti statali”.

“Dal 2010 al 2019 Enpa ha raccolto, in tali comuni, 223 soggetti bisognosi di cure urgenti, spendendo con proprie risorse quasi quarantamila euro, senza ricevere un centesimo di rimborso – continuano dalla Protezione Animali savonese – diversa per fortuna la situazione nei rimanenti trentanove comuni “virtuosi” (quasi 4.000 soggetti soccorsi nell’eguale periodo), dai quali Enpa o altre associazioni animaliste ricevono un contributo che copre parte delle spese vive”

“Situazione particolarmente difficile dallo scorso anno nel comune di Savona, dove l’amministrazione in difficoltà economica si rifiuta di pagare le spese veterinarie degli interventi d’urgenza (escluse dalla già insufficiente convenzione in corso), che Enpa anticipa per non far mancare ai gatti feriti o malati gravemente le cure indispensabili loro necessarie ma che non riuscirà a garantire ulteriormente”.

Concludono gli animalisti: “Di grande aiuto sono le centinaia di persone che adottano, all’Enpa (presso la sede di via Cavour 48 r a Savona o al gattile Enpa “Amico gatto” di Albissola Marina) o nelle strutture di ricovero di altre associazioni, un gatto abbandonato; e per i quali Enpa offre quest’anno un fascicolo di utili istruzioni dal titolo “Ho adottato un gatto!”, che si può richiedere gratuitamente all’indirizzo mail enpa.sv@libero.it”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.