Nel savonese

“È il Coronavirus ma sembra la fine del mondo”: supermercati e farmacie presi d’assalto

Segnalazioni e foto dei lettori documentano scaffali vuoti e prodotti esauriti: boom di chiamate al 112

Savona. “Nessun caso di Coronavirus accertato in Liguria, ma sembra comunque arrivata la fine del mondo”.

Lo scrive una lettrice ad IVG.it (e non è la sola), documentando come, in alcuni dei principali mercati e supermercati del savonese, gli scaffali nella giornata odierna siano stati letteralmente presi d’assalto da cittadini probabilmente spaventati dall’ipotesi di un eventuale isolamento (al momento nemmeno presa in considerazione).

Non sono bastati, però, gli appelli di Regione Liguria, di tanti sindaci e amministratori e associazioni che invitano di continuo “alla calma” e a “non farsi prendere dal panico”.

Supermercati vuoti coronavirus

Tantissimi i cittadini che si sono recati a fare la spesa muniti di mascherine e disinfettanti, con carrelli stracolmi di prodotti, in particolare a lunga conservazione.

Per non parlare poi delle farmacie e dei negozi di prodotti di intimo e igiene, molti dei quali sono già stati costretti ad appendere cartelli e locandine recanti la scritta “Prodotto esaurito”.

Nel frattempo, come confermato anche da Regione Liguria, negli ultimi giorni, complici anche le notizie provenienti dalle vicine Piemonte e Lombardia, c’è stato un autentico boom di chiamate e segnalazioni al centralino del 112, preso letteralmente d’assalto.

Supermercati vuoti coronavirus

E tante sono le aziende e associazioni che stanno publicando sorte di vademecum e avvisi rivolti ai propri clienti e dipendenti con alcune regole da seguire, mentre alcuni incontri e appuntamenti, che prevedevano una presunta, massiccia cornice di pubblico, sono già stati annullati.

Infine, il Ministero dell’Istruzione ha informato che, “per motivi precauzionali, i viaggi di istruzione vanno comunque sospesi a partire da oggi domenica 23 febbraio 2020“. Uno stop alle uscite didattiche e ai viaggi di istruzione che riguarda sia le mete in Italia sia all’estero.

Al momento, comunque, va ribadito ancora una volta, non c’è nessun caso conclamato di Coronavirus in Liguria, ma oltre 40 persone sono in isolamento volontario dopo aver avuto contatti con le zone colpite dal contagio (un caso ad Albenga, una donna con famiglia; due turisti lombardi a Savona). Mentre, a livello nazionale, sono almeno 132 i casi di contagio, soprattutto al Nord Italia.

leggi anche
Generica
Sotto osservazione
Coronavirus, donna in quarantena con la famiglia ad Albenga. Tomatis: “Stanno bene e sono monitorati”
Generica
La situazione
Coronavirus, oltre 40 persone in isolamento in Liguria: “Stiamo valutando la chiusura delle scuole”
Generica
Controlli
Coronavirus, Regione: “Due cittadini lombardi sotto osservazione nel savonese”
Università Genova
Stop
Coronavirus, l’università di Genova chiude tutte le sedi: “Lezioni sospese per una settimana”
Generica
Iniziata
Coronavirus, via a riunione in Prefettura a Genova. “Live Journal” in diretta su sito Regione
Generica
No allarmismi
Coronavirus, il Sindacato Infermieri: “Popolazione non ceda a panico. No a sovraffollamento ospedali”
Generica
Precauzione
Coronavirus, donna sotto osservazione ad Albenga: è la sorella del 40enne contagiato a Torino
vescovo guglielmo borghetti
Precauzioni
Coronavirus, niente scambio della pace a Messa per evitare trasmissione virus nella diocesi di Albenga–Imperia
Studenti scuola generica
Stop didattico
Coronavirus, ecco l’ordinanza: CHIUSE tutte le scuole della Liguria
Incontro Regione Coronavirus
Disposizioni
Coronavirus, non solo scuole. Liguria blindata: sospesi eventi sportivi e manifestazioni
Coronavirus, farmacie e supermercati presi d'assalto
Irreale
Psicosi da Coronavirus, “saccheggio” nei supermercati: scaffali vuoti, carrelli stracolmi e lavoratori con i guanti
toti scuole
Accadde oggi
Coronavirus, un anno fa l’inizio dell’incubo in Liguria: il 23 febbraio l’ordinanza di chiusura scuole

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.