IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Duello Enpa-Dacquino, l’associazione: “Il sindaco di Borgio nega l’evidenza dei fatti”

"I volontari dell'Enpa sono lieti di non dover più avere rapporti con un'amministrazione siffatta"

Più informazioni su

Borgio Verezzi. Prosegue il botta e risposta tra l’Enpa e il sindaco di Borgio Verezzi Renato Dacquino sulla questione dei sindaci inadempienti verso l’associazione animalista. E se nella tarda mattinata di oggi il primo cittadino di Borgio accusava l’associazione di dire il falso, nel pomeriggio è arrivata secca la risposta dell’Enpa.

“I volontari della Protezione Animali savonese rispondono esterrefatti al sindaco di Borgio Verezzi ricordandogli di aver notificato al comune, dal 2011 al 2016, di aver ricoverato e curato sei gatti adulti e quattro cuccioli di colonie feline cittadine, a mezzo di raccomandate con ricevute di ritorno. La prima risposta, a mezzo stampa, è di oggi e nega l’evidenza dei fatti, cioè che esiste un lungo carteggio al quale lui o i suoi predecessori non hanno mai risposto; restituisce quindi al mittente l’invito a documentarsi prima di emettere sentenze ed affermazioni destituite, le sue, di fondamento”, attacca l’associazione animalista.

Prosegue Enpa: “In assenza di comunicazioni e nel timore che i gatti feriti segnalati direttamente all’Enpa da cittadini non avessero chi potesse curarli in loco, Enpa se ne è fatta carico, segnalando subito il ricovero e, come detto, senza neppure avere riscontro o anche un semplice, educato, grazie e, men che meno, i modesti contributi alle spese richiesti”.

Conclude l’associazione: “I volontari dell’Enpa sono comunque molto soddisfatti che i gatti di Borgio Verezzi abbiano una tutela veterinaria e sono lieti di non dover più avere rapporti con un’amministrazione siffatta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.