IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cure per gli animali, il sindaco Dacquino: “L’Enpa dice il falso, basta documentarsi”

Secca risposta del primo cittadino di Borgio che spiega la situazione dopo l'intervento dell'associazione animalista

Borgio Verezzi. “Abbiamo letto con attenzione l’intervento dell’Enpa sui sindaci inadempienti che non pagano le spese veterinarie… Condividiamo la necessità di rispettare e intervenire quando necessario in aiuto del mondo animale, ma non accettiamo il messaggio dell’associazione, che non risponde alla nostra realtà locale”.

Lo afferma il sindaco di Borgio Verezzi Renato Dacquino che risponde alle “accuse” lanciate ieri dall’Enpa.

“Il Comune di Borgio Verezzi si occupa degli animali feriti e ha sempre pagato e paga il dovuto, quando le relative spese sono regolarmente documentate e circostanziate.
Di fatto, dal 19 giugno 2013 non siamo più convenzionati con l’Enpa” precisa ancora il primo cittadino di Borgio Verezzi.

“Collaboriamo con il Comune di Finale Ligure ed altri Comuni, attraverso una convenzione, per l’utilizzo della struttura e della gestione del canile municipale. Per altri animali (ad esempio, per i gatti randagi) interveniamo direttamente, o su segnalazione dell’Asl, occupandoci delle eventuali cure necessarie e sostenendo la relativa spesa”.

“Siamo certi che il buon uso delle risorse è obiettivo comune in ogni area di attività, pertanto anche nel campo della tutela degli animali facciamo fronte alle esigenze basandoci sempre su dati certi e spese documentate” conclude il sindaco Dacquino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.