IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus, il gruppo “Vola Varazze” chiede una cabina di regia per fronteggiare il virus

"Attendiamo di partecipare a incontri per condividere progetti che permettano alla nostra comunità di superare al meglio una situazione"

Varazze. La creazione di una cabina di regia permanente sul lavoro per far fronte alle conseguenze del coronavirus. Lo ha chiesto al sindaco di Varazze, Alessandro Bozzano, il gruppo consiliare di “Vola Varazze.

Spiega il consigliere comunale Paola Busso: “Durante la riunione capigruppo indetta dal sindaco Bozzano sulla situazione legata al coronavirus, il nostro gruppo ha voluto comunicare piena disponibilità e collaborazione. Oltre a questa prima doverosa messa a disposizione abbiamo voluto porre l’accento sull’importante tema delle ricadute che questa nuova situazione ha e potrà avere sull’economia. Abbiamo proposto al sindaco di organizzare una cabina di regia permanente sul lavoro. In questi giorni la nostra comunità si trova ad affrontare un’emergenza nuova e inedita. Come gruppo consigliare ci mettiamo a disposizione per affrontare nella maniera più seria e razionale le misure che verranno messe in atto per contenere la diffusione del coronavirus rimettendo la nostra fiducia nel personale medico specializzato”.

“Oltre a questa nuova allerta, la nostra città che ha una vocazione turistica deve affrontare l’eventualità di una flessione degli arrivi soprattutto in vista dell’approssimarsi della stagione estiva. In quest’ottica il nostro gruppo chiede al sindaco di organizzare una cabina di regia che coinvolga non solo l’amministrazione ma anche gli imprenditori che debbono essere parte attiva per un rilancio. A nostro parere è essenziale rivedere l’assegnazione delle risorse del comparto turistico per la stagione 2020 tenendo presente che le grandi manifestazioni e l’intrattenimento non sono gli elementi rilevanti ma investendo invece nell’immagine della nostra città che deve comunicare più che mai ordine, pulizia e accoglienza”.

Le nostre proposte in merito sono: riordino della città: arredi, giardini, cestini per la raccolta dei rifiuti e ogni altro elemento dovrà essere pulito e in ordine. In particolare sollecitiamo il riordino di Viale Europa che deve apparire vivibile in ogni suo tratto e ben curato. E ancora, sul fronte pulizia, una particolare attenzione alla pulizia delle strade intensificando il numero dei passaggi da parte della Sat con le macchine di lavaggio sia delle strade del centro storico sia delle strade esterne, riordino e pulizia dei punti di raccolta dei rifiuti. Infine, una città più illuminata anche da parte degli esercizi commerciali che dovrebbero garantire l’accensione delle vetrine anche nei momenti di chiusura almeno a partire da maggio per proseguire durante l’intera stagione. E’ anche necessario concordare con i negozianti un’apertura serale dei negozi, almeno fino alle 22 per il periodo estivo”.

“Attendiamo di poter partecipare a incontri in merito a questo tema per condividere progetti che permettano alla nostra comunità di superare al meglio una situazione che potrebbe essere di grande difficoltà anche economica oltreché sociale”, conclude Busso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.