IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus ad Alassio, tensione negli alberghi: sacchetti di cibo lanciati dalle finestre, Asl e Cri per dare conforto agli ospiti fotogallery

Il culmine della tensione intorno all’ora di pranzo, con il lancio di alcuni sacchetti contenenti alimenti all’esterno della struttura

Alassio. Momenti di sconforto misti ad attimi di tensione, complici paura, stanchezza e incertezze. Sono questi i sentimenti e le sensazione che, ormai da 24 ore, la fanno da padrone negli hotel Bel Sit e Al Mare di Alassio, da ieri in quarantena con all’interno circa 140 persone.

Coronavirus ad Alassio, tensione negli alberghi in quarantena

Gli ospiti e i dipendenti dell’albergo hanno passato la notte e gran parte della giornata nelle proprie camere. E non sono mancati scatti d’ira per la gestione dell’emergenza: il culmine oggi, intorno all’ora di pranzo, con il lancio di alcuni sacchetti contenenti alimenti all’esterno della struttura.

Il racconto telefonico arriva dall’albergo alassino, i cui titolari sono in costante contatto con il vicesindaco Angelo Galtieri che sta cercando di gestire la situazione, mantenendo la calma, ma non senza difficoltà, all’interno delle strutture.

“Tanti ospiti sono anziani e sono già quasi al limite in questa situazione di tensione e preoccupazione. La rabbia è dovuta alla situazione, ma anche alla gestione: vogliono poter mangiare almeno qualcosa di caldo”, hanno spiegato dall’hotel.

E proprio in tal senso sta lavorando il Comune di Alassio, che ha richiesto il possibile supporto della croce rossa all’esterno degli alberghi con l’allestimento di una struttura attrezzata: la speranza è che ciò si possa realizzare entro la serata odierna.

Nel frattempo, per aiutare e supportare psicologicamente ospiti e personale alberghiero, pochi minuti fa sono arrivati tre medici dell’Asl2, pronti a dare aiuto a conforto alle persone in quarantena.

Nel frattempo prosegue anche la spola di parenti e amici, che si recano all’esterno degli alberghi lasciando davanti alle entrate vestiti e effetti personali per i loro cari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.