IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Coronavirus ad Alassio, pronta la quarantena per l’hotel Bel Sit e l’albergo vicino fotogallery video

Iniziano le misure di isolamento da parte del personale Asl 2: sul posto anche la polizia municipale

Alassio. Agg h 18.33 E’ arrivata anche la polizia municipale alassina nella zona dei due hotel alassini che dovrebbero essere messi in quarantena secondo la procedura di emergenza prevista per il coronavirus.

Coronavirus ad Alassio

Naturalmente si attende ancora il bollettino medico sulle condizioni della donna di 72 anni che alloggiava dall’11 febbraio nell’albergo Bel Sit, ma tutto è pronto per l’isolamento e le speciali misure previste dal protocollo sanitario.

Personale della Asl 2 savonese è sul posto dal primo pomeriggio.

– Stanno per scattare le misure speciali ad Alassio dopo il caso della donna probabilmente colpita dal Coronavirus, in attesa del responso definitivo dall’Istituto Spallanzani di Roma (Istituto nazionale per le malattie infettive).

Da pochi minuti è arrivato personale dell’Asl 2 Savonese per disporre la quarantena dell’alberto Bel Sit nel quale alloggiava la signora 72enne di Lodi, secondo la procedura prevista sull’emergenza sanitaria in atto: sono stati raccolti nominativi e numeri di telefono di tutti gli alloggiati nell’hotel, con le relative indicazioni sulle loro condizioni di salute.

hotel alassio coronavirus

La novità rispetto al quadro iniziale è che l’isolamento dovrebbe riguardare anche l’albergo vicino, l’hotel “Al Mare”, un provvedimento reso necessario considerata la situazione complessivo e a titolo precauzionale. I due alberghi sono infatti della stessa proprietà, hanno servizi e spazi condivisi, motivo per cui la quarantena sarà estesa anche al secondo hotel alassino.

Dunque proprietari, dipendenti e ospiti in isolamento obbligatorio. Ovviamente gli accessi ad entrambe le strutture ricettive sono bloccate: nei momenti di ispezione e verifica della Asl 2, ad esempio, è stato impedito ad un postino di entrare.

L’ordinanza del Comune di Alassio è stata preventivamente condivisa dall’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone e da Alisa, che stanno accompagnando tutta la struttura comunale nella gestione dell’emergenza. Oltre a questa ordinanza è in corso una fase di screening di tutti coloro i quali hanno soggiornato a vario titolo negli ultimi 14 giorni per la loro individuazione e successiva quarantena obbligatoria nelle loro abitazioni.

Resta il clima di panico e paura, in attesa del test definitivo sulla donna residente nella provincia di Lodi che alloggia nella Cottà del Muretto dall’11 febbraio scorso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.