IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Concorso per operatori socio sanitari, Uil Fpl: “Tavolo con la Regione per garantire il servizio nelle strutture sanitarie”

Presa di posizione del sindacato dopo le polemiche di questi giorni

Savona. La segreteria Uil Fpl, vuole rassicurare i lavoratori delle strutture residenziali private e non, interessati al concorso indetto da Alisa, per la figura di operatore socio sanitario presso tutte le Asl della Regione Liguria. “La Uil Fpl, è stata tra le prime a chiedere l’interessamento della Regione Liguria ed Alisa, affinché, durante la partecipazione al concorso di tutti coloro che risultavano essere dipendenti delle strutture, non si manifestassero problematiche organizzative tali da mettere a disagio strutture, lavoratori e utenti” afferma il sindacato.

“Ad oggi, le parti non si sono ancora incontrate per ragionare sull’argomento, il concorsone si sta avvicinando e tra i numerosi partecipanti, tanti sono lavoratori delle strutture residenziali della nostra Provincia. Con ciò, non vogliamo alimentari inutili allarmisti messi in piedi da altri. Non esiste per noi un pericolo allo svolgimento del Concorso e tanto meno preclusione per la partecipazione dei suddetti operatori. La Uil Fpl, ci tiene a ricordare a tutti che, esistono normative e contratti che non lasciano discrezionalità ai datori di lavoro sul chi far partecipare ad un concorso o ad un esame, tutti e in egual modo devono essere messi in condizione di farlo”.

“Principalmente però, visto che, sull’argomento non si sono ottenute risposte da chi avrebbe dovuto fornirle, la Uil Fpl, si è preoccupata affinché non venisse trascurata l’importanza di garantire continuità ai servizi, mentre gli interessati parteciperanno come di diritto, al concorso. La Uil Fpl, ha voluto porre l’attenzione sulle criticità che potrebbero manifestarsi, chiedendo a tutte le strutture interessate di fare una verifica atta a conoscere quanti potrebbero essere i lavoratori che parteciperanno, al fine di poter discutere, successivamente, su quale potrebbe essere, l’organizzazione del lavoro nelle giornate di partecipazione al concorso” aggiunge ancora il sindacato.

“Forse la Regione, a seguito dell’uscita sporadica di qualche sigla sindacale, convocherà le parti sull’argomento, ovviamente la Uil Fpl non si tirerà indietro ed eventualmente sarà pronta a sedersi come sempre intorno ad un tavolo, anche se oggi, piuttosto che un incontro sarebbe il caso che si pensasse ad una modalità diversa di svolgimento delle prove”.

“La Uil Fpl si domanda?! forse basterebbe svolgere il concorso in due giornate diverse? magari, suddividendolo in ordine alfabetico; sarebbe utile alle aziende per organizzare meglio il servizio all’utenza”.

“Di una sola cosa la Uil Fpl è però sicura, a nessun lavoratore potrà essere precluso il diritto di partecipazione al concorso e non crediamo che il concorso tanto voluto dalla Regione Liguria possa fermarsi davanti ad una sola questione organizzativa” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.